Retour

Il Consiglio d'Europa sospende i diritti di rappresentanza della Russia

Consiglio d'Europa Strasburgo 25 febbraio 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Il Consiglio d'Europa sospende i diritti di rappresentanza della Russia

Conformemente allo Statuto del Consiglio d'Europa, il Comitato dei Ministri ha deciso oggi di sospendere, con effetto immediato, la Federazione russa dai suoi diritti di rappresentanza nel Comitato dei Ministri e nell'Assemblea Parlamentare a seguito dell'attacco armato sferrato contro l'Ucraina.

La decisione di oggi significa che la Russia rimane membro del Consiglio d'Europa e parte delle sue convenzioni, compresa la Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

Anche il giudice eletto alla Corte europea dei diritti dell'uomo a titolo della Federazione russa resta un membro della Corte, la quale continuerà a esaminare e a pronunciarsi sui ricorsi presentati contro la Federazione russa. La sospensione non è una misura definitiva ma temporanea, lasciando aperti i canali di comunicazione.

La decisione è stata presa dopo uno scambio di opinioni con l'Assemblea parlamentare in seno al Comitato misto. 


Nous suivre Nous suivre

       

Galeries photos Galeries photos
galleries link
Facebook Facebook
@coe sur Twitter @coe sur Twitter