Retour

Dichiarazione congiunta dei leader del Consiglio d’Europa sull’esclusione della Federazione russa dall’Organizzazione

Consiglio d'Europa Strasburgo 15 marzo 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Dichiarazione congiunta dei leader del Consiglio d’Europa sull’esclusione della Federazione russa dall’Organizzazione

Il Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale italiano e Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, Luigi Di Maio, il Presidente dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, Tiny Kox, e la Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, hanno rilasciato la dichiarazione seguente:

“In qualità di rappresentanti del Consiglio d’Europa, abbiamo espresso in diverse occasioni la nostra ferma condanna per l’aggressione della Federazione russa contro l’Ucraina. Questa aggressione ingiustificata e non provocata ha portato alla decisione del Comitato dei Ministri e dell’Assemblea parlamentare di avviare la procedura di espulsione della Federazione russa dal Consiglio d’Europa in virtù dell’articolo 8 dello Statuto.

In questo quadro, stasera, l’Assemblea parlamentare ha ritenuto all’unanimità che la Federazione russa non debba più essere uno Stato membro dell’Organizzazione. Il Comitato dei Ministri terrà domani mattina una riunione straordinaria, anche alla luce della notifica odierna da parte del Ministro degli Affari esteri della Federazione russa della decisione dei dirigenti russi di ritirarsi dal Consiglio d’Europa.

Attraverso le loro azioni in Ucraina, le autorità russe privano il popolo russo dei vantaggi derivanti dal sistema di protezione dei diritti umani più avanzato al mondo, tra cui la giurisdizione della Corte europea dei diritti dell’uomo e il nostro vasto sistema di convenzioni.

Esprimiamo solidarietà al popolo russo che, come crediamo fermamente, condivide i valori democratici e aspira a rimanere parte della famiglia europea alla quale appartiene.

Rimaniamo determinati a utilizzare tutti i mezzi a nostra disposizione per fornire sostegno, soccorso e vie legali al popolo ucraino nella sua lotta contro l’aggressore e per continuare a perseguire una pace basata sulla giustizia e sulla cooperazione internazionale.

In questo momento difficile per l’Europa, è importante rimanere forti e uniti accanto all’Ucraina, alle sue autorità e al popolo ucraino.”


Nous suivre Nous suivre

       

Galeries photos Galeries photos
galleries link
Facebook Facebook
@coe sur Twitter @coe sur Twitter