Zurück

Nessuna impunità per i reati commessi dalla Russia contro l’Ucraina

Comitato dei Ministri Strasburgo 15 settembre 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Nessuna impunità per i reati commessi dalla Russia contro l’Ucraina

Il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa ha adottato oggi una decisione in cui sottolinea l’urgente necessità di assicurare un sistema completo di responsabilità per le gravi violazioni del diritto internazionale derivanti dall’aggressione russa contro l’Ucraina, al fine di evitare l’impunità e prevenire ulteriori violazioni.

“Una risposta giuridica internazionale forte e inequivocabile all’aggressione contro l’Ucraina, che non lasci spazio all’impunità per gravi violazioni del diritto internazionale e che evidenzi la responsabilità degli autori di tali violenze, è di fondamentale importanza”, ha ribadito il Comitato.

I Delegati dei Ministri hanno preso atto con interesse della proposta ucraina di istituire un tribunale speciale ad hoc per il reato di aggressione contro l’Ucraina e un meccanismo internazionale di compensazione, che includa innanzitutto, un registro internazionale dei danni.

I Delegati hanno accolto con favore gli sforzi in atto, in cooperazione con l’Ucraina, volti a garantire che gli autori del reato di aggressione contro l’Ucraina siano chiamati a risponderne e ad ottenere pieno indennizzo per i danni, le perdite o lesioni causate dalle violazioni del diritto internazionale da parte della Russia in Ucraina.


Termine Termine
Der Europarat auf Der Europarat auf

       

Bilderdatenbank Bilderdatenbank
galleries link
Facebook Facebook
@coe auf Twitter @coe auf Twitter