Indietro

La Germania ratifica la Convenzione del Consiglio d’Europa per porre fine alla violenza contro le donne

La procedura di monitoraggio sarà rafforzata di conseguenza
Ufficio dei Trattati Strasburgo 12 ottobre 2017
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Elke Ferner e Thorbjørn Jagland

Elke Ferner e Thorbjørn Jagland

Oggi, il Segretario di Stato parlamentare tedesco presso il Ministero federale della Famiglia, degli anziani, delle donne e dei giovani, Elke Ferner, ha annunciato ufficialmente la ratifica da parte della Germania della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica.

“La ratifica della Convenzione di Istanbul è un passo importante per porre fine a ogni forma di violenza contro le donne in Germania”, ha dichiarato il Segretario di Stato Ferner.

La Convenzione di Istanbul, così denominata poiché è stata aperta alla firma a Istanbul, criminalizza la violenza contro le donne in tutte le sue forme. Il suo obiettivo è prevenire gli atti di violenza, proteggere e sostenere le vittime e perseguire gli autori dei reati.

“Si tratta di un passo importante non solo per la Germania, il 25esimo paese a ratificarla, ma anche per tutta l’Europa, poiché consentirà di intensificare il monitoraggio della nostra Convenzione”, ha aggiunto il Segretario generale del Consiglio d’Europa Thorbjørn Jagland.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter