Seminario dedicato ai Percorsi di istruzione e formazione per animatori giovanili

Helsinki 26-27 February 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

Council of Europe’s Secretary General Thorbjørn Jagland, the Minister for Foreign Affairs of Finland Timo Soini and the Minister of Justice of France Nicole Belloubet will open the High-Level Conference on “Governing the Game Changer – Impacts of artificial intelligence development on human rights, democracy and the rule of law”, held in Helsinki on 26-27 February 2019. The Minister of Justice of Finland Antti Häkkänen will open the second day of the Conference together with Liliane Maury Pasquier, President of the Parliamentary Assembly of the Council of Europe. The Commissioner for Human Rights Dunja Mijatović will be one of the keynote speakers.

The conference brings together over 300 high-level experts from governments, international organisations, business, technology, academia, civil society and the media to address AI development and its impacts on human rights, democracy and the rule of law.

Conclusions will be presented at the end of the conference.

The event will be live streamed - Programme

Contact: Päivi Suhonen, tel. +33 6 69 76 52 89


20° anniversario dell’Ufficio del Commissario per i diritti umani

Strasburgo 22 gennaio
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

Una tavola rotonda, organizzata dalla Commissaria per i diritti umani e dalla Presidenza finlandese del Comitato dei Ministri sul tema “La situazione dei diritti umani in Europa: dopo i progressi compiuti, si stanno facendo passi indietro?” riunirà i quattro Commissari che hanno ricoperto questa carica fino ad oggi (Álvaro Gil-Robles, Thomas Hammarberg, Nils Muižnieks e l’attuale Commissaria Dunja Mijatović) per dibattere sull’evoluzione dei diritti umani in questi ultimi vent’anni, esaminando le sfide attuali e le prossime tappe da percorrere per difendere e consolidare la tutela dei diritti umani in tutta Europa.


Segnaliamo inoltre…

18 Febbraio, Strasburgo

L’organo del Consiglio d’Europa incaricato della lotta contro il riciclaggio di capitali e il finanziamento del terrorismo (MONEYVAL) pubblicherà dei rapporti di monitoraggio su Serbia e Slovenia per valutare i progressi compiuti da questi due paesi nel rafforzamento dei loro quadri normativi destinati a contrastare il riciclaggio di capitali e il finanziamento del terrorismo dopo la pubblicazione, rispettivamente nel 2016 e 2017, degli ultimi rapporti di valutazione.

Contatto: Tatiana Baeva, tel. +33 3 88 41 21 41

 

19 Febbraio, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 10 sentenze riguardanti Romania, Slovenia, Turchia, Ucraina e Ungheria.

Per maggiori informazioniSito internet della CEDU, tel. +33 3 90 21 42 08

 

19 Febbraio, Strasburgo

Il Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT) pubblicherà il rapporto relativo alla sua ultima visita in Grecia nell’aprile 2018, accompagnato dalla risposta delle autorità greche. Il rapporto esaminerà il trattamento e le condizioni di detenzione dei pazienti psichiatrici e dei migranti trattenuti nei centri.

Contatto: Panos Kakaviatos, tel. +33 3 90 21 50 27

 

19-21 Febbraio, Bosnia-erzegovina

Una delegazione del Congresso dei poteri locali e regionali effettuerà la seconda parte della visita di monitoraggio della situazione della democrazia locale e regionale nelle città di Sarajevo, Mostar e nel comune di Jablanica. I membri della delegazione incontreranno alti rappresentanti delle due Entità della Bosnia-Erzegovina e delle autorità locali e cantonali.

Contatti: Dušan Vojnović, tel. +33 3 90 21 56 99, Tatiana Baeva, tel. +33 3 88 41 21 41

 

20-22 Febbraio, Kiev

Il 20 febbraio, l’Ufficio del Consiglio d'Europa a Kiev organizzerà un dibattito pubblico sul tema “Come combattere gli stereotipi e il discorso di incitamento all’odio nei confronti delle minoranze nazionali nel discorso pubblico e durante le campagne elettorali”. Parteciperanno al dibattito autorità nazionali e regionali, organizzazioni internazionali, esponenti della società civile e delle organizzazioni rappresentative delle minoranze nazionali.

Dopo l’evento, si terrà il 21 e 22 febbraio una sessione di formazione destinata alle organizzazioni delle minoranze nazionali, mirante ad aiutarle a pianificare le loro strategie di sensibilizzazione.

Entrambi gli eventi saranno aperti ai media (per accreditarsi: Oksana Ovcharuk or Aneta Witwicka).

Contatto: Tatiana Baeva, tel. +33 3 88 41 21 41

 

21 Febbraio, Stoccolma

Il Segretario generale Thorbjørn Jagland effettuerà una visita di lavoro in Svezia.

Contatto : Daniel Höltgen, tel. +33 6 68 29 87 51

 

21 Febbraio, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 75 sentenze e/o decisioni riguardanti Azerbaigian, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Francia, Georgia, Germania, Ungheria, Italia, Lituania, Malta, Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Turchia e Ucraina.

Per maggiori informazioniSito internet della CEDU, tel. +33 3 90 21 42 08

 

22-23 Febbraio, Tangeri

Il Ministero della Salute del Regno del Marocco e il Gruppo Pompidou celebreranno il 10° anniversario dell’introduzione nel paese dei trattamenti con agonisti degli oppiacei. Un seminario regionale, organizzato nell’ambito del programma di lavoro MedNET 2019, riunirà i centri per il trattamento delle dipendenze del Regno del Marocco ed esperti di Tunisia, Giordania, Portogallo e Svizzera. Il seminario sarà aperto dal Ministro della Salute del Regno del Marocco.

Contatto: Panos Kakaviatos, tel. +33 3 90 21 50 27

 

22-25 Febbraio, Repubblica di moldova

Una delegazione dell’Assemblea parlamentare (APCE), composta da 24 membri, osserverà lo svolgimento delle elezioni legislative del 24 febbraio, accanto agli osservatori dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE, del Parlamento europeo e dell’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani (BIDDH) dell’OSCE.


Contatti Contatti

Divisione Relazioni con i media del Consiglio d'Europa:
 

pressunit@coe.int
 

+33 3 88 41 25 60