I Ministri degli Affari Esteri discutono delle misure da prendere in seguito all’aggressione dell’Ucraina da parte della Federazione russa

Torino (Italia) 20 maggio
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

I Ministri degli Affari Esteri dei 46 Stati membri del Consiglio d’Europa terranno la loro sessione annuale. L’incontro si svolgerà nel contesto dell’aggressione dell’Ucraina da parte della Federazione russa, la quale, di conseguenza, è stata esclusa dall’Organizzazione. La riunione offrirà ai ministri un’occasione per mostrare sostegno e solidarietà nei confronti dell’Ucraina e del suo popolo. I ministri potranno inoltre ribadire la loro unità verso i valori del Consiglio d’Europa: pace, democrazia, stato di diritto e diritti fondamentali, nonchè la convizione della necessità di una cooperazione multilaterale fondata su questi valori. Inoltre, definiranno le misure per rafforzare la capacità dell’Organizzazione nel portare avanti la sua missione in questo nuovo contesto politico.

La sessione, presieduta da Luigi Di Maio, Ministro italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, fornirà ai ministri la possibilità di esaminare lo stato dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto sulla base del rapporto annuale della Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić. Allo stesso modo, discuteranno il ruolo che riveste l’Organizzazione nel risolvere conflitti e crisi in Europa e la sua cooperazione con l’Unione europea.

Inoltre, la sessione darà modo ai ministri di prendere decisioni sull’attività dell’Organizzazione in aree quali: intelligenza artificiale e criminalità informatica, libertà di espressione, lotta contro il discorso d’odio, monitoraggio del Consiglio d’Europa, in particolare una migliore protezione di dirittti sociali, diritti fondamentali e ambiente, partecipazione delle organizzazioni della società civile e istituzioni nazionali dei diritti umani, giustizia riparatoria, cultura e patrimonio culturale, diritti dei minori, tutela dei diritti di donne e ragazze migranti, rifugiate e richiedenti asilo, e dialogo interreligioso.

Al termine della sessione ministeriale, l’Italia cederà la Presidenza del Comitato dei Ministri all’Irlanda. Il Ministro degli Affari Esteri irlandese Simon Coveney presenterà le priorità della Presidenza del suo Paese.

Una conferenza stampa è fissata alle ore 14:30 con i Ministri degli Affari Esteri dell’Italia e dell’Irlanda e la Segretaria generale del Consiglio d’Europa.

La conferenza stampa verrà trasmessa in diretta su www.esteri.it e tramite gli account social del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Comunicato stampa completo

Contatti: Estelle Steiner, tel. +33 6 08 46 01 57; Giuseppe Zaffuto, tel. +33 6 86 32 10 24


Segnaliamo inoltre…

16-18 maggio, Grecia

Tiny Kox, Presidente dell’Assemblea parlamentare (APCE), effettuerà una visita ufficiale ad Atene durante la quale incontrerà il Presidente del Parlamento ellenico, il ministro greco delegato agli Affari Esteri responsabile per le questioni europee, la delegazione greca presso l’APCE, così come i leader e i rappresentanti dei partiti politici. Inoltre, parteciperà alla riunione della Commissione Affari politici e Democrazia dell’APCE che si terrà a Chania (Creta).


16-20 maggio, Strasburgo

Durante una riunione plenaria, l’organismo per la lotta contro il riciclaggio di capitali e il finanziamento del terrorismo MONEYVAL prenderà in considerazione l’adozione di rapporti di valutazione su Bulgaria e Liechtenstein, così come i rapporti di monitoraggio su Albania, Ungheria, Slovenia e Repubblica di Moldova.

Contatto: Jaime Rodriguez, tel. +33 6 89 99 50 42


17 maggio, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 10 sentenze riguardanti Armenia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Lituania, Repubblica di Moldova, Romania, Russia e Turchia.

Maggiori informazioni - Sito Corte EDU, tel. +33 3 90 21 42 08


18-19 maggio, Cairo

Il Vice Segretario generale, Bjørn Berge, parteciperà alle riunioni del Comitato esecutivo e del Consiglio di fondazione dell’Agenzia mondiale antidoping (AMA).

Maggiori informazioni - Contatto: Giuseppe Zaffuto, tel. +33 6 86 32 10 24


18-20 maggio, Turchia

I co-relatori dell’APCE per il monitoraggio della Turchia, John Howell e Boriss Cilevics, effettueranno una visita di informazione a Istanbul e Ankara, a seguito della condanna di Osman Kavala a un ergastolo “aggravato”.


19 maggio, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 34 sentenze e/o decisioni riguardanti Bosnia-Erzegovina, Croazia, Francia, Grecia, Ungheria, Italia, Repubblica di Moldova, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Svezia e Turchia.

Maggiori informazioni - Sito Corte EDU, tel. +33 3 90 21 42 08


19 e 21 maggio, Cannes

L’Osservatorio europeo dell’audiovisivo organizzerà due nuove conferenze annunciate e uno stand sul Marché du Film.

Il 19 maggio, (dalle ore 16:30 alle 17:15, Marina Stage (Riviera)), una conferenza intitolata « Key Trends in the Film Sector session » si concentrerà su tutto ciò che è necessario sapere per capire le tendenze principali del mercato cinematografico mondiale. Accredito

Il 21 maggio, (dalle ore 9:30 alle ore 11:30, sala di conferenza Main Stage (Riviera)), una conferenza intitolata « Circolazione dei film europei: è sufficiente la disponibilità? » verterà sul modo di incrementare il pubblico dei film europei attraverso una maggiore circolazione tra i Paesi, i territori, tra i grandi e i piccoli schermi. Accredito - Maggiori informazioni - Contatto: Giuseppe Zaffuto, tel. +33 6 86 32 10 24

 


Contatti Contatti

Divisione Relazioni con i media del Consiglio d'Europa:
 

[email protected]
 

+33 3 88 41 25 60