Sessione primaverile dell'APCE

Strasburgo 19-22 aprile 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

In occasione della Presidenza tedesca del Comitato dei Ministri, la Cancelliera tedesca Angela Merkel e il Ministro di Stato incaricato per gli Affari europei Michael Roth parteciperanno alla sessione primaverile dell' Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (APCE), che si svollgerà in un formato ibrido. Interverranno all'APCE anche il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, la Presidente della Repubblica di Moldova, Maia Sandu, e la Segretaria generale dell'Organizzazione, Marija Pejčinović Burić. Durante questa sessione, la Commissaria per i diritti umani, Dunja Mijatović presenterà il suo rapporto annuale 2020, e l'Assemblea assegnerà il suo premio Václav Havel per i diritti umani.

Ci sono state richieste di dibattiti urgenti su "L'arresto e la detenzione di Alexei Navalny nel gennaio 2021" e su "Il funzionamento delle istituzioni democratiche in Turchia", così come per alcuni temi di attualità quali "Certificati e pass per il Covid-19: protezione dei diritti fondamentali e implicazioni legali" e "Prigionieri di guerra armeni e altri detenuti".

I punti salienti del programma includono un dibattito sulla visione dell'Assemblea riguardo alle priorità strategiche del Consiglio d'Europa, nonché un dibattito congiunto sulle violazioni dei diritti umani e la necessità di una riforma elettorale in Bielorussia. Si parlerà anche del lavoro dell'OCSE sulla tassazione dell'economia digitale, con la partecipazione del suo Segretario generale Ángel Gurría, della discriminazione delle persone con malattie croniche e di lunga durata, del dialogo post-monitoraggio con il Montenegro, della salvaguardia delle minoranze nazionali, e di una politica europea sulle diaspore.

Bozza dell'ordine del giorno - Webcast - Pagina speciale della sessione primaverile 2021


Forum mondiale della democrazia- La natura della biodiversità: coinvolgere gli attori locali per un cambiamento globale è il tema previsto per il mese di aprile

Evento online (16:30-18:00 CEST) 22 aprile 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

Insieme ai cambiamenti climatici, la perdita senza precedenti di biodiversità dovuta all’attività umana è un’urgenza mondiale. La conservazione della biodiversità è essenziale per conseguire gli obiettivi climatici a livello mondiale e proteggere il benessere delle persone e della società nel suo insieme. Il Forum Lab del mese di aprile porrà in risalto dei progetti che coniugano una reale ambizione e un impegno incisivo da parte delle comunità locali per la protezione della biodiversità locale: progetti presentati da Irlanda, India, Svizzera e Sudafrica

Maggiori informazioni - Estelle Steiner, tel. +33 6 08 46 01 57


Execution of the judgments of the European Court of Human Rights: Taking stock and thinking forward

Online event (9 a.m.-4:15 p.m. CEST) 30 April 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

A workshop bringing together representatives of the Council of Europe, academics, government agents, members of national human rights institutions and civil society will discuss challenges involved in implementing judgments from the European Court of Human Rights. Organised by the German Presidency of the Committee of Ministers, the Centre for Fundamental Rights at the Hertie School, Middlesex University, and the German Federal Ministry of Justice and Consumer Protection, the workshop will include opening remarks by Council of Europe Secretary General Marija Pejčinović Burić.

Further information and registration - Contact: Andrew Cutting, tel. +32 485 21 72 02


Segnaliamo inoltre…

19 aprile, Strasburgo (10:50 CEST)

La Segretaria generale Marija Pejčinović Burić parteciperà, insieme alla Presidente della Repubblica di Moldova, Maia Sandu, al lancio ufficiale del Piano d'azione per la Repubblica di Moldova, che mira a rendere la legislazione, le istituzioni e le prassi del paese più conformi alle norme europee nel campo dei diritti umani, dello stato di diritto e della democrazia. Sarà aperta ai media solo l’apertura dell’evento.

Maggiori informazioni - Webcast - Contatto: Jaime Rodriguez, tel. +33 6 89 99 50 42


20 aprile, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 12 sentenze riguardanti Bulgaria, Germania, Romania, Russia, Serbia e Ucraina.

Maggiori informazioni - Sito della Corte EDU, tel. +33 3 90 21 42 08


20 aprile, evento online (11:00 CEST)

Una conferenza sarà organizzata nel quadro del progetto congiunto Unione europea/Consiglio d’Europa “Promozione della diversità e dell'uguaglianza in Serbia”, al fine di presentare le principali conclusioni del “Rapporto sull’uso del discorso di incitamento all’odio nei media serbi”. Apriranno l’evento con i discorsi introduttivi Tobias Flessenkemper, Capo dell’Ufficio del Consiglio d’Europa a Belgrado, Brankica Janković, Commissaria serba per la protezione dell’uguaglianza e l’Ambasciatore Sem Fabrizi, Capo della delegazione dell’Unione europea presso la Serbia.

L’evento è aperto ai media, previa registrazione entro le ore 14:00 del 19 aprile.

Programma - Contatto: Tatiana Baeva, tel. + 33 6 85 11 64 93


22 aprile, Strasburgo

Il Comitato europeo dei diritti sociali pubblicherà una dichiarazione sul Covid-19 e i diritti sociali, con la quale intende evidenziare l’importanza e fornire orientamenti sull’applicazione dei diritti sanciti dalla Carta sociale europea che sono particolarmente compromessi dalla crisi sanitaria, quali i diritti in materia di occupazione e di tutela dei lavoratori, i diritti alla sicurezza sociale, all’assistenza sociale e medica, il diritto alla protezione contro la povertà e l’esclusione sociale, il diritto all’abitazione e all’istruzione. La dichiarazione affronterà ugualmente i diritti dei minori e delle famiglie, delle donne, delle persone anziane e delle persone portatrici di handicap.

Contatto: Giuseppe Zaffuto, tel.+33 6 86 32 10 24


22 aprile, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 43 sentenze e/o decisioni riguardanti Azerbaigian, Croazia, Georgia, Grecia, Italia, Lettonia, Norvegia, Polonia, Romania, Regno Unito, Russia, Turchia e Ucraina.

Maggiori informazioni - Sito della Corte EDU, tel. +33 3 90 21 42 08


22 aprile, evento online (16:00-17:30 CEST)

Un webinar sarà organizzato per esaminare le implicazioni del Digital Services Act (DSA), il nuovo pacchetto di norme della Commissione europea, per quanto riguarda i servizi di video on demand (VOD).

Il pacchetto DSA è un quadro normativo di tipo orizzontale, che si applica a qualsiasi servizio di intermediazione online. Per quanto concerne il settore audiovisivo, significa che le piattaforme di video sharing saranno soggette alle nuove regole, a differenza dei servizi di radiodiffusione o di Video on demand (VOD).

Il webinar consentirà di analizzare gli strumenti normativi che si applicano ai servizi media audiovisivi, quali i servizi di VOD con una funzione potenziale di passerella verso il mercato.

Maggiori informazioni - Iscrizione - Contatto: Giuseppe Zaffuto, tel.+33 6 86 32 10 24


23 aprile, evento online (10:00-12:00 CEST)

Il Consiglio d’Europa e il Ministero degli Affari sociali della Repubblica di Lettonia organizzeranno un dibattito tra esperti sulla questione dell’istituzione di servizi di supporto specializzati nel paese per le vittime di violenza sulle donne e di violenza domestica. L’evento si propone in particolare di presentare la “Roadmap per istituire servizi di supporto specializzati per le vittime di violenza nei confronti delle donne e di violenza domestica in Lettonia, conformi alle norme del Consiglio d'Europa” (rapporto in lingua lettone) e di discutere le azioni da intraprendere, oltre che di sensibilizzare sulla violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica e scambiare buone pratiche ed esperienze tra gli Stati membri del Consiglio d’Europa.

L’evento sarà aperto ai media; le registrazioni sono possibili fino al 21 aprile.

Programma in inglese; in lettone

Contatto: Estelle Steiner, tel. +33 6 08 46 01 57


23-26 aprile, Albania

Una delegazione dell’APCE, composta da 18 membri e guidata da Aleksander Pociej, osserverà lo svolgimento delle elezioni parlamentari in Albania, accanto agli osservatori dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE e dell’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODIHR) dell’OSCE. Prima di recarsi in Albania per osservare il voto del 25 aprile, la delegazione avrà riunioni a distanza, in particolare con il Ministro dell’Interno, con leader e rappresentanti di partiti e di coalizioni politiche, il Presidente della Commissione elettorale centrale, rappresentati della società civile e dei media.

Una conferenza stampa congiunta è prevista a Tirana lunedì 26 aprile (il luogo e l’orario saranno confermati ulteriormente).


Contatti Contatti

Divisione Relazioni con i media del Consiglio d'Europa:
 

pressunit@coe.int
 

+33 3 88 41 25 60