Sessione estiva: rapporto sul processo decisionale dell’APCE riguardante i poteri e il voto

Strasburgo 24-28 giugno 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

Il dibattito sul processo decisionale dell’Assemblea in materia di poteri e voto sarà uno dei punti salienti della Sessione estiva 2019 dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE). Nel corso della sessione, che segnerà il 70° anniversario del Consiglio d’Europa, l’APCE dovrà inoltre eleggere il nuovo Segretario generale dell’Organizzazione. Il 24 giugno, Amélie de Montchalin, Segretaria di Stato francese per gli Affari europei, presenterà la comunicazione del Comitato dei Ministri e il 26 giugno, Marcelo Rebelo de Sousa, Presidente del Portogallo, si rivolgerà ai membri dell’Assemblea.

Figurano all’ordine del giorno: un dibattito sull’assassinio di Daphne Caruana Galizia e sullo stato di diritto a Malta; un dibattito congiunto sulla necessità di porre fine alla violenza sulle donne e di conseguire l’uguaglianza di genere; l’eliminazione della violenza sui minori, con l’intervento di Maud de Boer-Buquicchio, Relatrice speciale delle Nazioni Unite sulla tratta e lo sfruttamento sessuale dei minori; l’eliminazione dell’uso dei mezzi di coercizione per i pazienti con disturbi mentali.

L’Assemblea discuterà ugualmente della situazione in Siria, del dialogo post-monitoraggio con la Bulgaria, dell’omicidio di Boris Nemtsov, delle misure di rimpatrio adottate dagli Stati membri, nonché del bilancio del Consiglio d’Europa e dell’APCE. È altresì previsto all’ordine del giorno un dibattito libero.

Maggiori informazioni


Osservazione dell’elezione del sindaco di Istanbul: conclusioni preliminari

Istanbul 24 giugno 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

A seguito della decisione adottata il 6 maggio scorso dal Supremo Consiglio elettorale turco di annullare l’elezione del sindaco di Istanbul svoltasi il 31 marzo, una delegazione del Congresso dei poteri locali e regionali osserverà lo svolgimento delle nuove elezioni del sindaco il 23 giugno 2019, su invito delle autorità turche.

Prima del voto, la delegazione incontrerà ad Ankara e a Istanbul membri del Supremo Consiglio elettorale turco e del Comitato elettorale della provincia di Istanbul, rappresentanti del corpo diplomatico, di ONG e dei media. Sono ugualmente previsti scambi di vedute con i candidati all’elezione e con rappresentanti dei partiti.

Il 23 giugno, la delegazione del Congresso sarà dispiegata nei seggi elettorali a Istanbul per osservare le operazioni di voto.

Le conclusioni preliminari saranno presentate dal capo delegazione, in occasione di una conferenza stampa prevista il 24 giugno alle ore 11:00 (ora locale), a Istanbul, presso l’Hotel Dedeman, Sala Esen.


Pubblicazione del rapporto annuale sulla corruzione in Europa

Strasburgo/Bruxelles 24 giugno 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

L’organo anticorruzione del Consiglio d’Europa (GRECO) pubblicherà il suo rapporto annuale, che passa in rassegna le misure adottate nel 2018 da 49 paesi per prevenire in particolare il fenomeno della corruzione di parlamentari, giudici e pubblici ministeri e il suo più recente ciclo di valutazione sulla prevenzione della corruzione all’interno dei governi e delle forze di polizia. Marin Mrčela, Presidente del GRECO, e Gianluca Esposito, Segretario del GRECO, presenteranno il rapporto presso l’Ufficio del Consiglio d’Europa a Bruxelles (85 Avenue des Nerviens) a partire dalle 11:00.

Contatto di Strasburgo: Jaime Rodriguez, tel. +33 3 90 21 47 04; Contatto di Bruxelles: Andrew Cutting, tel. +32 485 21 72 02


Segnaliamo inoltre…

24-25 giugno, Odessa (ucraina)

Prevenire i reati fomentati dall’odio contro i Rom tramite una migliore formazione delle forze di polizia sulle norme in materia di diritti umani: una conferenza del Consiglio d’Europa riunirà rappresentanti delle forze dell’ordine di Repubblica di Moldova, Slovacchia e Ucraina per discutere dei reati fomentati dall’odio contro i Rom in questi tre paesi e dei mezzi per prevenirli. La riunione si terrà presso l’Università statale degli affari interni di Odessa.

Programma - Contatto Panos Kakaviatos, tel. +33 3 90 21 50 27

25 giugno, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 11 sentenze riguardanti Bosnia-Erzegovina, Lituania, Romania, Russia e Turchia.

Maggiori informazioni - Sito web della CEDU, tel. +33 3 90 21 42 08

25 June, Strasbourg

La Corte europea dei diritti dell’uomo emetterà una sentenza di Grande Camera sul caso Nicolae Virgiliu Tănase c. Romania in pubblica udienza (ore 11:30).

Il caso riguarda un giudice che è stato gravemente ferito in un incidente stradale nel 2004 e i suoi reclami relativi alla successiva inchiesta.

Maggiori informazioni - Sito web della CEDU, tel. +33 3 90 21 42 08

26 giugno, strasburgo

La Vice Segretario generale Gabriella Battaini-Dragoni parteciperà alla campagna parlamentare per porre fine al trattenimento di bambini migranti.

Maggiori informazioni

Contatto: Giuseppe Zaffuto, tel. + 33 3 90 21 56 04

27 giugno, Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto 64 sentenze e/o decisioni riguardanti Azerbaigian, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Georgia, Ungheria, Repubblica di Moldova, Paesi Bassi, Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Turchia e Ucraina.

Maggiori informazioni - Sito web della CEDU, tel. +33 3 90 21 42 08

27-29 giugno, Skopje (macedonia del nord)

L’Unità Orientamento sessuale e Identità di genere (SOGI), in partenariato con le autorità della Macedonia del Nord, organizzerà un workshop sulla promozione dei diritti della comunità LGBTI nel paese.

Il workshop si propone i seguenti obiettivi: trarre conclusioni concrete e delineare soluzioni pratiche, volte a migliorare i diritti delle persone LGBTI in Macedonia del Nord in vari settori, quali l’istruzione, la protezione sociale, la sanità, l’occupazione, l’accesso alla giustizia, all’alloggio e allo sport; scambiare esperienze e buone prassi al fine di migliorare la situazione della comunità LGBTI nella regione; promuovere la Dichiarazione per la creazione di una piattaforma regionale destinata a migliorare la situazione delle persone LGBTI.

Parteciperanno al workshop rappresentanti governativi e membri dell’organo di coordinamento nazionale della Macedonia del Nord, del Consiglio d’Europa (unità SOGI e ufficio locale), dei Focal Points della Rete governativa europea dei Focal Points LGBTI, che riunisce vari Stati membri, rappresentanti della Banca Mondiale, dell’Ufficio della Delegazione dell’Ue a Skopje e di ONG per i diritti delle persone LGBTI.

Sabato 29 giugno, tutti i partecipanti saranno invitati a partecipare al primo “Gay Pride” di Skopje.

Contact: Tatiana Baeva, tel. + 33 88 41 21 41

 


Contatti Contatti

Divisione Relazioni con i media del Consiglio d'Europa:
 

pressunit@coe.int
 

+33 3 88 41 25 60