Indietro

L’Europa necessita di maggiore solidarietà per aiutare i governi subnazionali ad affrontare la “tempesta perfetta”

Congresso dei poteri locali e regionali Bruxelles 29 novembre 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
L’Europa necessita di maggiore solidarietà per aiutare i governi subnazionali ad affrontare la “tempesta perfetta”

I Presidenti del Comitato europeo delle regioni e del Congresso dei poteri locali e regionali odel Consiglio d’Europa mettono in guardia sul fatto che le autorità locali e regionali hanno difficoltà ad affrontare la serie di crisi che scuote il continente dal 2020. Le dichiarazioni sono state rilasciate durante una riunione, tenutasi a Bruxelles, della direzione politica del Comitato europeo delle regioni, la voce dei governi subnazionali nei 27 Stati membri dell’Unione europea, e del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa, che conta 46 Stati membri e ha come mandato quello di rafforzare la democrazia locale e regionale e valutare l’applicazione della Carta europea dell’autonomia locale.

"Le nostre città e regioni sono sottoposte a una pressione crescente a causa delle diverse crisi che hanno un impatto significativo e durevole sulla governance locale e regionale. La Cooperazione è essenziale per aumentare la resilienza delle nostre comunità”, ha dichiarato Leendert Verbeek, Presidente del Congresso, riferendosi alle sfide affrontare dalle autorità locali e regionali, tra cui le crisi sanitarie, ambientali, migratorie, economiche e finanziarie e i conflitti armati, in particolare la guerra in Ucraina.

Vasco Alves Cordeiro, Presidente del Comitato europeo delle regioni, ha aggiunto: "Far avanzare la cooperazione e l’unità tra le nostre due istituzioni è ancora più importante nel contesto delle minacce crescenti che gravano sulla democrazia europea, sui diritti umani e sullo Stato di diritto. La guerra della Russia contro l’Ucraina, ma anche i pericoli che esistono da molto tempo come la disinformazione, il populismo e il discorso dell’odio, chiedono a tutte le autorità locali e regionali di farsi avanti e difendere la democrazia e la solidarietà".

Stati membri e ha come mandato quello di rafforzare la democrazia locale e regionale e valutare l’applicazione della Carta europea dell’autonomia locale. "Le nostre città e regioni sono sottoposte a una pressione crescente a causa delle diverse crisi che hanno un impatto significativo e durevole sulla governance locale e regionale. La Cooperazione è essenziale per aumentare la resilienza delle nostre comunità”, ha dichiarato Leendert Verbeek, Presidente del Congresso, riferendosi alle sfide affrontare dalle autorità locali e regionali, tra cui le crisi sanitarie, ambientali, migratorie, economiche e finanziarie e i conflitti armati, in particolare la guerra in Ucraina. Vasco Alves Cordeiro, Presidente del Comitato europeo delle regioni, ha aggiunto: "Far avanzare la cooperazione e l’unità tra le nostre due istituzioni è ancora più importante nel contesto delle minacce crescenti che gravano sulla democrazia europea, sui diritti umani e sullo Stato di diritto. La guerra della Russia contro l’Ucraina, ma anche i pericoli che esistono da molto tempo come la disinformazione, il populismo e il discorso dell’odio, chiedono a tutte le autorità locali e regionali di farsi avanti e difendere la democrazia e la solidarietà". Le due istituzioni hanno discusso degli sforzi volti a sostenere le città e le regioni in Ucraina attraverso l'Alleanza per la ricostruzione dell’Ucraina, basandosi ad esempio sull’iniziativa Cities4Cities del Congresso, partner istituzionale dell’Alleanza.


 Comunicato stampa
L’Europa necessita di maggiore solidarietà per aiutare i governi subnazionali ad affrontare la “tempesta perfetta”

 Riunione di gruppo di alto livello CdR/Congresso - 29 novembre 2022


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter