Indietro

Moldova: pareri critici della Commissione di Venezia sul progetto di riforma del sistema elettorale e dei poteri del Presidente

Commissione di Venezia Venezia 16 giugno 2017
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Moldova: pareri critici della Commissione di Venezia sul progetto di riforma del sistema elettorale e dei poteri del Presidente

Riunita oggi in sessione plenaria, la Commissione di Venezia, l’organismo di esperti in diritto costituzionale del Consiglio d'Europa, ha adottato due pareri che valutano in maniera critica un progetto di legge riguardante le modalità di elezione del Parlamento e la proposta di estendere i poteri del Presidente.

Il progetto di riforma del sistema elettorale è stato presentato per un parere da Andrian Candu, Presidente del Parlamento moldavo, il quale era presente alla sessione plenaria per uno scambio di vedute prima dell’adozione di un parere congiunto da parte della Commissione di Venezia e dall’Ufficio dell’OSCE per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODHIR).

Elaborato in seguito a una consultazione approfondita con tutte le parti interessate, il parere congiunto conclude che la riforma proposta non può essere considerata adottata con ampio consenso. Questa solleva problemi importanti, in particolare il rischio che i membri del Parlamento che rappresentano una circoscrizione siano influenzati da interessi economici.

Comunicato stampa - Moldova: parere critico da parte della Commissione di Venezia sul progetto di riforma del sistema elettorale e dei poteri del Presidente


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter