Indietro

La CEB approva € 465 milioni di nuovi prestiti, nomina i nuovi Vice Governatori e conviene sull’adesione dell’Ucraina alla Banca senza alcun costo

Banca di sviluppo del Consiglio d'Europa (CEB) Dublino 8 luglio 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Da sinistra a destra: Marija Pejčinović Burić, Segretaria generale del Consiglio d'Europa, Paschal Donohoe, Ministro delle Finanze dell'Irlanda e Presidente dell'Eurogroup e Carlo Monticelli, governatore della CEB. © maxwellpix

Da sinistra a destra: Marija Pejčinović Burić, Segretaria generale del Consiglio d'Europa, Paschal Donohoe, Ministro delle Finanze dell'Irlanda e Presidente dell'Eurogroup e Carlo Monticelli, governatore della CEB. © maxwellpix

Gli organi direttivi della Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB) hanno esaminato le relative priorità strategiche e politiche, con particolare attenzione rivolta all’adesione dell’Ucraina. Notando che il processo è in fase avanzata, gli Stati membri della CEB hanno deciso di comune accordo, come segno tangibile di sostegno, di esonerare il paese da qualsiasi requisito di pagamento associato all’adesione alla Banca. Una rapida decisione formale sulle condizioni finanziarie per l’adesione dell’Ucraina non pregiudica le discussioni sulle attività future della CEB, anche in Ucraina, e le relative considerazioni sulle risorse finanziarie della Banca, che si terranno nel contesto del prossimo Piano strategico (2023-2027).

Il Consiglio amministrativo della CEB ha approvato cinque nuovi prestiti del valore di € 465 milioni, la maggior parte dei quali dedicata al sostegno dei rifugiati dall’Ucraina negli Stati membri della CEB. Contemporaneamente, il Consiglio direttivo della CEB ha nominato Sandrine Gaudin nel ruolo di Vice Governatrice per la Strategia finanziaria e Johannes Böhmer nel ruolo di Vice Governatore per la Strategia di sviluppo sociale.

“I nuovi prestiti rispondono alle più pressanti esigenze dei nostri Stati membri, con il chiaro impegno ad aiutarli a gestire l’emergenza rifugiati causata dalla guerra in Ucraina”, ha dichiarato il Governatore della CEB Carlo Monticelli. “Quanto alla nomina dei nuovi Vice Governatori, desidero congratularmi con Gaudin e Böhmer. Sono convinto che, con la loro solida esperienza professionale, aiuteranno la CEB ad affrontare molte sfide future e forniranno a me prezioso sostegno per svolgere le mie funzioni”.

Oltre ad aiutare i rifugiati dall’Ucraina, i prestiti appena approvati dalla CEB saranno utilizzati per finanziare alloggi sociali per le persone con basso reddito e miglioramenti nell’area delle infrastrutture comunali e per agevolare l’accesso ai finanziamenti per le organizzazioni della comunità, le associazioni di volontariato e le imprese sociali.


 Comunicato stampa
La CEB approva €465 milioni di nuovi prestiti, nomina i nuovi Vice Governatori e conviene sull’adesione dell’Ucraina alla Banca senza alcun costo


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter