Indietro

Guerra in Ucraina, Covid-19 e cambiamento climatico: le principali sfide per le minoranze nazionali

Comitato consultivo sulla Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali Strasburgo 27 settembre 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Guerra in Ucraina, Covid-19 e cambiamento climatico: le principali sfide per le minoranze nazionali

Le minoranze nazionali in Europa hanno affrontato diverse minacce negli ultimi due anni, afferma un nuovo rapporto del Comitato consultivo sulla Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali.

L’aggressione della Russia contro l’Ucraina ha causato una catastrofe umanitaria, anche per le minoranze nazionali, dichiara il Comitato, e la pandemia da Covid-19 ha aggravato le sfide e le disuguaglianze esistenti. Molte minoranze nazionali che vivono a stretto contatto con l’ambiente naturale affrontano anche problemi causati dal cambiamento climatico; ma vi sono situazioni in cui il passaggio a un’economia più verde rischia di portare cambiamenti socio-economici negativi per le minoranze.

Il rapporto indica tendenze positive per i giovani appartenenti a minoranze nazionali, con il sostegno attivo ai gruppi di giovani, la formazione per i giovani rom e lo sviluppo di mediatori per la gioventù. Tuttavia, i giovani affrontano ancora delle sfide, segnala il rapporto, che richiedono maggiore sostegno da parte dei governi.


Le garanzie previste dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo permettono di promuovere la protezione dell’ambiente.
Qualche esempio su come la CEDU affronta le questioni dei diritti umani legate all’ambiente.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter