Indietro

Dichiarazione della Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, in occasione della commemorazione del genocidio di Srebrenica

Segretaria generale STRASBURGO 11. Juli 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Dichiarazione della Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, in occasione della commemorazione del genocidio di Srebrenica

“Il genocidio di Srebrenica è stato una delle peggiori atrocità commesse in Europa dalla seconda guerra mondiale, un crimine che noi tutti consideravamo impensabile.

Il nazionalismo, l’odio e la pulizia etnica hanno provocato morti, distruzioni e violazioni di massa dei diritti umani sul nostro continente. Perdura ancora oggi l’incommensurabile sofferenza subita dalle famiglie delle vittime di questo genocidio e dai loro cari.

Non possiamo cambiare il passato, ma dobbiamo continuare a commemorare la strage di Srebrenica, onorare le vittime e adoperarci per promuovere la tolleranza tra i popoli della Bosnia-Erzegovina e di tutta Europa, per fare in modo che tali atrocità non si ripetano mai più”.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter