Indietro

I relatori deplorano che la Lettonia abbia perso l'opportunità di adottare una riforma territoriale in piena conformità con la Carta del Congresso

Congresso Strasburgo 19 giugno 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
I relatori deplorano che la Lettonia abbia perso l'opportunità di adottare una riforma territoriale in piena conformità con la Carta del Congresso

In risposta alla recente promulgazione della riforma amministrativa e territoriale da parte del Saeima (Parlamento lettone), i relatori del Congresso sulla Lettonia, Xavier Cadoret, Francia (L, SOC/G/PD), Presidente della Camera dei poteri locali, e Marc Cools, Belgio (L, ILDG), hanno espresso disappunto e preoccupazione per l'ulteriore sviluppo della democrazia locale nel Paese.

"La legge è stata adottata nonostante la mia richiesta del 28 maggio 2020 di rinviare la sua adozione per consentire un'adeguata e tempestiva consultazione con le autorità locali lettoni e la loro Associazione che rispetti gli impegni della Lettonia derivanti dalla ratifica della Carta europea dell'autonomia locale", ha affermato Xavier Cadoret.

I relatori si rammaricano per il fatto che il Ministro lettone per la protezione dell'ambiente e lo sviluppo regionale non abbia colto l'opportunità di avviare un dialogo con i comuni e la loro Associazione per rispettare il loro diritto ad essere ascoltati su una questione così importante come la riforma territoriale, come richiesto dalla Carta del Congresso.

"Invece di sospendere l'attuazione della riforma, come avevamo suggerito nella bozza di raccomandazione del Congresso preparata a seguito della nostra visita di accertamento dei fatti in Lettonia nel dicembre 2019, il Ministro sembra averla accelerata, nonostante le numerose violazioni della Carta che sono state osservate nel contesto dell'attuale pandemia", ha sottolineato Marc Cools.

La bozza di raccomandazione sul rapporto d'inchiesta sulla riforma territoriale in Lettonia è stata approvata dalla Commissione di monitoraggio del Congresso nella riunione di febbraio 2020. La sua adozione è stata rinviata, a causa della crisi del COVID-19, alla prossima sessione del Congresso (27-29 ottobre 2020).

La Lettonia ha ratificato la Carta europea dell'autonomia locale nel 1996. I paesi che hanno ratificato la Carta sono vincolati dalle sue disposizioni. La Carta richiede il rispetto di un minimo di diritti che costituiscono la prima base europea per l'autonomia locale. Il Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d'Europa assicura il rispetto di questi principi attraverso le sue attività di monitoraggio.

 


Comunicato stampa 
I relatori deplorano che la Lettonia abbia perso l'opportunità di adottare una riforma territoriale in piena conformità con la Carta del Congresso


L'agenda L'agenda
29 giugno - 5 luglio Strasburgo

Eventi

Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter