Indietro

Il Gruppo Pompidou celebra il suo 50° anniversario a Parigi in un contesto di crescente consumo di droga in Europa

Gruppo Pompidou Strasburgo 26 ottobre 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Il Gruppo Pompidou celebra il suo 50° anniversario a Parigi in un contesto di crescente consumo di droga in Europa

Il Gruppo di cooperazione internazionale del Consiglio d’Europa in materia di lotta contro l’abuso e il traffico di sostanze stupefacenti e le tossicodipendenze (Gruppo Pompidou) festeggerà il suo 50° anniversario, il 28 ottobre a Parigi presso il Centro Pompidou, con un evento che ne ripercorre la storia e i successi, e che intende inoltre sottolineare l’importanza di collocare i diritti umani al centro delle politiche antidroga. Questa celebrazione avviene in un contesto di crescente consumo di droga in Francia e in altre parti del mondo, in particolare a causa della crisi sanitaria. Per esempio, l'uso di crack è in aumento, ponendo molte sfide per l’ordine pubblico e la salute.

Il Gruppo Pompidou, dal nome dall'ex presidente francese promotore della sua creazione, fornisce strumenti per aiutare i responsabili politici ad attuare misure efficaci per ridurre il traffico di droga, trattare al meglio i disturbi connessi all’utilizzo di sostanze stupefacenti e affrontare le conseguenti ripercussioni negative nella società. Dalla depenalizzazione all'uso di “stanze per il consumo” (luoghi specifici che garantiscono un ambiente sicuro e igienico per un consumo controllato di droghe), molti Stati membri del Gruppo Pompidou stanno prendendo provvedimenti per trattare la tossicocodipendenza come un problema di salute piuttosto che come un problema di criminalità.

In effetti, il lavoro del Gruppo Pompidou si svolge all’insegna del motto "I diritti umani al centro delle politiche antidroga". "Accolgo con favore questo nuovo approccio basato sui diritti umani che mette in primo piano la dignità degli individui, così come le misure per proteggere la salute pubblica, affrontare la discriminazione e la stigmatizzazione e prevenire il crimine organizzato", ha affermato la Segretaria generale del Consiglio d'Europa, Marija Pejčinović Burić.

Pronunceranno i discorsi introduttivi Marija Pejčinović Burić (Segretaria generale del Consiglio d'Europa), Péter Szijjártó (Ministro ungherese degli Affari Esteri e del Commercio, Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa), Antonio Lacerda Sales (Vice Ministro portoghese della Salute) e Nicolas Prisse (Presidente della missione interministeriale di lotta alle droghe e alle dipendenze, MILDECA). Il Gruppo Pompidou annuncerà anche i vincitori del Premio europeo per la prevenzione delle tossicodipendenze 2021 (10a edizione) destinato a ricompensare progetti di prevenzione delle dipendenze che sono riusciti a coinvolgere i giovani nelle fasi di programmazione, attuazione o valutazione.


 Comunicato stampa
Il Gruppo Pompidou celebra il suo 50° anniversario a Parigi in un contesto di crescente consumo di droga in Europa


 50° anniversario del Gruppo Pompidou 


 Discorsi:
-  Marija Pejčinović Burić, Segretaria generale del Consiglio d'Europa
- Péter Szijjártó, Ministro ungherese degli Affari Esteri e del Commercio, Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa
- Antonio Lacerda Sales, Vice Ministro portoghese della Salute
- Nicolas Prisse, Presidente della missione interministeriale di lotta alle droghe e alle dipendenze, MILDECA


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter