Indietro

Nuova scheda tematica sull’esecuzione delle sentenze della Corte EDU riguardanti l’ambiente

Consiglio d'Europa Strasburgo 20 ottobre 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Nuova scheda tematica sull’esecuzione delle sentenze della Corte EDU riguardanti l’ambiente

Sebbene la Convenzione europea dei diritti dell’uomo non contenga un esplicito diritto a un ambiente pulito e silenzioso, la Corte ha sviluppato la sua giurisprudenza e ha stabilito che nel caso in cui una persona sia direttamente e gravemente interessata da inquinamento acustico e di altro tipo, può sollevarsi un problema in virtù della Convenzione. La Corte ha sottolineato che gravi danni all’ambiente possono inficiare il benessere delle persone. Inoltre, gli Stati non solo sono tenuti ad astenersi da qualsiasi interferenza arbitraria, ma hanno anche l’obbligo positivo di adottare misure ragionevoli e adeguate per proteggere i diritti delle persone.

Le questioni ambientali sono state esaminate dalla Corte in un elevato numero di casi riguardanti diversi diritti umani. La scheda informativa è incentrata sui principali problemi seguenti: eliminazione e prevenzione dell’inquinamento e delle calamità ambientali; rischi ambientali, accesso alle informazioni e indennizzo; protezione dai rumori e dall’inquinamento dell’aria; accesso ai tribunali; libertà di espressione e diritti di proprietà. La scheda presenta diversi esempi di misure adottate e segnalate dagli Stati, nel quadro dell’esecuzione delle sentenze della Corte europea, al fine di salvaguardare e proteggere l’ambiente di vita delle persone.


 Diritti umani e ambiente 


Nuova scheda tematica


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter