Indietro

Promozione delle lingue minoritarie in Svizzera sostenuta dal rapporto degli esperti

Carta europea delle lingue regionali e minoritarie Strasburgo 28 settembre 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Promozione delle lingue minoritarie in Svizzera sostenuta dal rapporto degli esperti

Il francese e il tedesco dovrebbero ricevere maggiore sostegno nei cantoni svizzeri dove non sono lingue ufficiali, mentre l’italiano e il romancio necessitano di maggiore promozione nell’economia e nella vita sociale, raccomanda il Comitato di esperti della Carta europea delle lingue regionali e minoritarie (ECRML) nel suo ultimo rapporto.

Il rapporto accoglie con favore l’assistenza finanziaria ai vari cantoni per agevolare lo sviluppo del multilinguismo e suggerisce il sostegno del romancio, tra cui misure per aiutare le persone a utilizzare la lingua nei tribunali e nei contesti giuridici e la creazione di una stazione radio privata. Raccomanda di rendere disponibile l’istruzione in lingua tedesca laddove il tedesco non è una lingua ufficiale.


 Ottavo rapporto di valutazione sulla Svizzera (PDF 550 KB)

 Comunicato stampa
Il Consiglio d'Europa pubblica un rapporto sulle lingue minoritarie in Svizzera


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter