Indietro

Lancio del manuale sul ricongiungimento familiare dei minori rifugiati e migranti

Consiglio d'Europa Strasburgo 2 luglio 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Lancio del manuale sul ricongiungimento familiare dei minori rifugiati e migranti

Il Rappresentante speciale della Segretaria generale per le migrazioni e i rifugiati, l'Ambasciatore Drahoslav Štefánek, ha lanciato il manuale "Ricongiungimento familiare per i minori rifugiati e migranti - Norme giuridiche e prassi promettenti". Il manuale si concentra sul ricongiungimento delle famiglie con bambini e presta particolare attenzione ai minori non accompagnati, separati, rifugiati e migranti. L'obiettivo è quello di promuovere il dibattito negli Stati membri sulle soluzioni potenziali o esistenti per far fronte alle difficoltà e agli ostacoli incontrati nel ripristino dei legami familiari.

"In assenza di accordi per un reinsediamento durevole, il ricongiungimento familiare offre un modo legale in grado di decongestionare le strutture di accoglienza nei paesi in prima linea e promuovere procedure di asilo efficienti in tutto il continente. È uno strumento essenziale per garantire il rispetto dei diritti e dell'interesse superiore del minore", ha affermato il Rappresentante speciale.

In occasione del lancio della pubblicazione, Drahoslav Štefánek ha organizzato un webinar. Christos Giakoumopoulos, a capo della Direzione Diritti Umani e  Stato di Diritto del Consiglio d'Europa, ha dichiarato: "Il ricongiungimento familiare permette alle persone costrette a fuggire di tornare a una vita normale. Risponde così agli interessi delle persone coinvolte e alle politiche di integrazione sociale degli Stati. Tuttavia, ostacoli pratici spesso impediscono l'accesso alle procedure di ricongiungimento familiare. Il manuale lanciato oggi presenta modi concreti per superare questi ostacoli. Sono convinto che rafforzerà le basi per azioni positive sul campo, dove le esigenze sono impellenti”.

La Commissaria per i diritti umani, Dunja Mijatović, ha tenuto un discorso introduttivo in cui ha sottolineato che "gli Stati devono porre il ricongiungimento familiare al centro delle politiche di asilo e di migrazione". Infatti, il ricongiungimento familiare è un elemento chiave nella tutela dei diritti di rifugiati e migranti, in particolare dei bambini, e nella promozione di società inclusive".


Comunicato stampa
Lancio del manuale sul ricongiungimento familiare dei minori rifugiati e migranti


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter