Indietro

10° anniversario della Convenzione di Istanbul: per il diritto di vivere senza violenza

Consiglio d'Europa Strasburgo 5 marzo 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
10° anniversario della Convenzione di Istanbul: per il diritto di vivere senza violenza

In una dichiarazione congiunta in occasione della Giornata internazionale della donna delle Nazioni Unite, la Ministra federale tedesca della Famiglia, degli Anziani, delle Donne e della Gioventù, Franziska Giffey, e la Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, evocano il 10° anniversario della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, meglio nota come Convenzione di Istanbul, in quanto aperta alla firma a Istanbul nel 2011.

Sono stati compiuti notevoli progressi per porre fine a tale forma di violenza: finora hanno aderito alla Convenzione 34 paesi e l’efficace monitoraggio in metà di questi ha portato a una grande cooperazione e alla condivisione di buone pratiche.

Tuttavia, occorre affrontare con determinazione gli ostacoli e le sfide, dall’aumento delle chiamate alle linee telefoniche di assistenza per i casi di violenza domestica durante i lockdown e le restrizioni imposte dal COVID-19, ai movimenti politici contro la Convenzione che si fondano su false interpretazioni dei suoi obiettivi.

La Ministra Giffey e la Segretaria generale Pejčinović Burić hanno stabilito l’obiettivo per i prossimi 10 anni, da raggiungere preferibilmente prima, ovvero l’adesione di tutti i 47 Stati membri del Consiglio d’Europa alla Convenzione.


  Dichiarazione congiunta 


 Comunicato stampa 
10° anniversario della Convenzione di Istanbul: aprire la strada a una vita senza violenza


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter