Indietro

“Fake news” e fiducia incrinata

Il Consiglio d’Europa partecipa, tra le altre attività, a un panel delle Nazioni Unite
Consiglio d'Europa Strasburgo 18 dicembre 2017
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
“Fake news” e fiducia incrinata

In occasione del Forum per la Governance di Internet 2017 (@intgovforum), il Consiglio d’Europa fornisce il suo contributo a un panel di alto livello per affrontare il problema degli effetti della digitalizzazione dell’informazione sulla politica, la fiducia del pubblico e la democrazia e sottolinea l’importanza di un’alfabetizzazione digitale durevole nel tempo per contrastarne gli effetti negativi.

Nel riconoscere che la digitalizzazione può promuovere la trasparenza e accrescere la sensibilizzazione della popolazione riguardo a certi eventi, il Consiglio d'Europa, principale organizzazione europea per la difesa dei diritti umani, esprime preoccupazione per la tutela dei diritti umani, e in particolare per il diritto alla vita privata, la libertà dei media e per l’impatto dannoso del caos dell'informazione sulla democrazia.

Martedì 19 dicembre, dalle ore 11:00 alle 13:00, nella Sala 17, Edificio E dell’Ufficio delle Nazioni Unite, Claudia Luciani, a capo della Direzione Governance democratica e antidiscriminazione del Consiglio d’Europa, parteciperà alle discussioni di un panel che riunirà rappresentanti di imprese private, governi, ONG e istituti di ricerca per valutare, nel corso di due sessioni di lavoro, i vantaggi e le sfide poste dalla digitalizzazione. Tra i temi affrontati figurano ugualmente le tensioni tra la trasparenza di tipo WikiLeaks e le preoccupazioni governative e istituzionali per la sicurezza e le sfide rappresentate da robot utilizzati per influenzare le elezioni.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter