Indietro

Giornata europea di commemorazione dell’Olocausto dei Rom

Dichiarazione della Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić
Segretaria generale Strasburgo 2 Agosto 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Giornata europea di commemorazione dell’Olocausto dei Rom

“Oggi celebriamo la Giornata europea di commemorazione dell’Olocausto dei Rom e rendiamo omaggio alle migliaia di vittime.

Settantotto anni fa, la notte del 2 agosto 1944, circa 3.000 Rom, principalmente donne e bambini, furono brutalmente assassinati nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Questo è il tragico episodio fondamentale nella storia dell’Olocausto dei Rom, contrassegnata da odio, sfruttamento e stigmatizzazione che hanno portato allo sterminio. È indispensabile ricordare questi eventi per onorare la memoria delle vittime ed evitare che tali crimini possano ripetersi.

Le comunità Rom sono ancora oggi vittime dell’antiziganismo in numerose regioni del nostro continente. È una forma di razzismo specifica, un’ideologia basata sulla superiorità razziale che si esprime in modi diversi e insidiosi.

Il Consiglio d’Europa prosegue il proprio convinto impegno per la lotta contro la discriminazione, il razzismo e l’antiziganismo. Ad esempio, nel maggio di quest’anno, i nostri Stati membri hanno adottato una Raccomandazione sulla lotta contro il discorso d'odio, che fornisce indicazioni alle autorità nazionali e ai principali attori su come attuare una vasta serie di misure giuridiche e non giuridiche per affrontare questo fenomeno di vecchia data, ma in continua evoluzione.

Stiamo inoltre elaborando un programma e degli strumenti per il rafforzamento delle capacità, al fine di favorire l’attuazione della Raccomandazione del Comitato dei Ministri sull’inclusione della storia dei Rom e dei Viaggianti nei programmi scolastici e nei materiali didattici. Il nostro Osservatorio sull’insegnamento della storia in Europa contribuisce, dal canto suo, a garantire che la storia insegnata ai giovani sia basata sui fatti e dedichi spazio alla storia dei Rom e alle tragedie da loro vissute.

Sulla base di altre precedenti iniziative, il Consiglio d’Europa continuerà a mantenere viva la memoria di questi eventi e ad aiutare le generazioni presenti e future a imparare dal passato. Ma vogliamo fare di più e ci impegniamo a garantire che i Rom siano trattati con rispetto e dignità, diritto riconosciuto ora e sempre a ogni persona”.


 Comunicato stampa
Giornata europea di commemorazione dell’Olocausto dei Rom


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter