Indietro

Dichiarazione del Presidente del Congresso sulle continue sospensioni dei sindaci nel sud-est della Turchia

Congresso dei poteri locali e regionali Strasburgo 19 maggio 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Dichiarazione del Presidente del Congresso sulle continue sospensioni dei sindaci nel sud-est della Turchia

In risposta alle notizie di ulteriori sospensioni di sindaci nel sud-est della Turchia, il Presidente del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d'Europa, Anders Knape, ha espresso preoccupazione per il continuo indebolimento dell'autonomia locale nel Paese. 

"Anche durante l'attuale pandemia da COVID-19, che ha colpito molto duramente la Turchia, abbiamo ricevuto informazioni della continua sospensione dei sindaci eletti nelle comunità del sud-est del Paese e della loro sostituzione con amministratori nominati dallo Stato. Di conseguenza, un numero significativo di comuni interessati è attualmente guidato da persone nominate dallo Stato e non da quelle elette il 31 marzo 2019. Come reiterato più volte, l'uso eccessivo di procedimenti legali contro i rappresentanti eletti locali e la loro sostituzione con funzionari nominati dallo Stato non è solo un affronto a chi si candida per elezioni libere ed eque, ma è anche una grave e permanente minaccia al corretto funzionamento della democrazia locale in Turchia".

"Dopo le elezioni locali del 2019, il Congresso ha richiesto un parere legale alla Commissione di Venezia del Consiglio d'Europa su alcune decisioni riguardanti i candidati eletti e i sindaci prese dopo questa votazione nel sud-est della Turchia e attendiamo con impazienza la pubblicazione di tale parere", ha concluso Knape.


Pagina del Congresso 


L'agenda L'agenda
1-7 giugno 2020 Strasburgo

Eventi online

Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter