Indietro

La Commissione contro il razzismo chiede alla Francia progressi in ambito di controlli di identità da parte della polizia e diritti delle minoranze

Commissione contro il razzismo Strasburgo 21 settembre 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
La Commissione contro il razzismo chiede alla Francia progressi in ambito di controlli di identità da parte della polizia e diritti delle minoranze

La Commissione europea contro il razzismo e l’intolleranza (ECRI) ha chiesto alla Francia di migliorare la registrazione dei controlli di identità da parte della polizia e di riconoscere le roulotte dei Viaggianti come tipologia di abitazione.

Nel suo ultimo rapporto raccomanda inoltre la formazione sui diritti umani per le persone che lavorano nelle scuole, misure per assicurare che lo smantellamento dei campi dei migranti sia supervisionato e misure migliori per combattere il razzismo e il discorso LGBTI-fobico nella politica.

L’ECRI ha accolto con favore i progressi compiuti nel combattere la discriminazione e le molestie nell’istruzione, le procedure di ammissione scolastica semplificate per i minori in situazioni irregolari, un migliore monitoraggio del discorso dell’odio, i progressi sul riconoscimento delle qualifiche dei rifugiati e i progressi sui diritti delle persone LGBTI, ad esempio il divieto di “terapie di conversione”.

 Comunicato stampa
Francia: registrazione dei controlli d'identità da parte della polizia, diritti di migranti, vaggianti, Rom e persone LGBTI - la Commissione contro il razzismo formula nuove raccomandazioni 


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter