Le ONG devono essere considerate dagli Stati come partner privilegiati per ottenere il conseguimento del comune obiettivo di promuovere la diversità linguistica. Svolgono un ruolo determinante, sia prima che dopo la ratifica della Carta. Prima della ratifica, possono assistere gli Stati nella selezione delle lingue e delle disposizioni della Parte III che desiderano applicare nel loro territorio. Nell’ambito del controllo del rispetto degli impegni assunti, il loro ruolo consiste nel richiamare l’attenzione del Comitato di esperti e delle autorità nazionali su qualsiasi problema possa sorgere al momento dell’applicazione della Carta negli Stati. 

Per maggiori informazioni, si raccomanda alle ONG una guida pratica intitolata "Working Together: NGOs and regional or minority languages", pubblicata dal Consiglio d‘Europa

Inoltre, altri tre strumenti possono assistere le ONG nell’applicazione e nel monitoraggio della Carta:

  • Le Guide linguistiche forniscono una visione globale delle disposizioni applicate alle lingue coperte dalle disposizioni della Carta.
  • Le Guide linguistiche sono completate da “Guide per le trattative”, che presentano una sintesi delle raccomandazioni del Comitato di esperti e del Comitato dei Ministri relative alle disposizioni della Carta che non sono ancora completamente applicate. Questa compilazione, aggiornata dopo ogni ciclo di monitoraggio, aiuta le ONG a preparare le loro discussioni con le autorità e con il Comitato di esperti durante l’attuazione e il monitoraggio dell’applicazione della Carta e può servire da base per la redazione di una dichiarazione, conformemente a quanto previsto all‘articolo 16.2 della Carta.

Examples:

Guide de négociation   Verhandlungsführer   Guida alle Trattative   Пособие по переговорам