Indietro

Destano preoccupazione nel Regno Unito l’intolleranza, la discriminazione e la tutela delle lingue minoritarie

Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali (FCNM) Strasburgo 9 marzo 2017
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Londra (Regno Unito) © Shutterstock

Londra (Regno Unito) © Shutterstock

Il Regno Unito ha adottato misure positive per favorire i diritti delle minoranze nazionali, ma si assiste a una crescita dell’intolleranza e dei discorsi di incitamento all’odio, stimano gli esperti europei.

Inoltre, le minoranze nazionali continuano a subire discriminazioni in numerosi settori e occorrono ulteriori iniziative per tutelare le lingue minoritarie.

Sono queste le constatazioni principali contenute nel nuovo rapporto relativo alla conformità del Regno Unito alle disposizioni della Convenzione quadro del Consiglio d’Europa per la protezione delle minoranze nazionali (FCNM).

Il rapporto esprime soddisfazione per l’attuazione in tutto il Regno Unito di strategie destinate a promuovere l’uguaglianza, l’integrazione e a lottare contro il razzismo, il discorso dell’odio e i crimini motivati dall’odio. Tuttavia gli eventi politici mondiali e le preoccupazioni suscitate dall’immigrazione hanno contribuito in questi ultimi anni a far sorgere nel mondo politico, i media e la società in generale, sentimenti di ostilità nei confronti dei migranti e delle minoranze.

I membri delle minoranze nazionali continuano inoltre ad affrontare difficoltà particolari a livello dell’occupazione e delle cure sanitarie e la loro rappresentanza politica è insufficiente.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter