Indietro

Violenza contro le donne in Francia: necessaria una migliore protezione delle vittime e dei loro figli e misure antiviolenza più efficaci

GREVIO Strasburgo 19 novembre 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Violenza contro le donne in Francia: necessaria una migliore protezione delle vittime e dei loro figli e misure antiviolenza più efficaci

Nel suo primo rapporto sull’attuazione da parte della Francia della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (“Convenzione di Istanbul”), il Gruppo di esperti (GREVIO) accoglie con farore l’impegno e gli sforzi delle autorità in questo campo. Pone inoltre in risalto un certo numero di lacune e si raccomanda che tali misure siano adottate al fine di fornire una migliore protezione delle vittime e dei loro figli, ad esempio aumentando il numero di strutture di accoglienza specializzate, nonché di garantire che gli autori di tali violenze siano perseguiti penalmente.

Dal rapporto emerge che i provvedimenti legislativi intrapresi si traducono in un rafforzamento significativo del quadro giuridico per la prevenzione e la repressione della violenza, e che le misure adottate promuovono un’autentica parità di genere, specie per quanto riguarda quelle che promuovono un approccio integrato alle questioni in materia di uguaglianza.

Malgrado tali progressi, i dati relativi alla violenza sulle donne e all’impunità degli autori di reati continuano a destare preoccupazioni.

  • Comunicato stampa completo: Violenza contro le donne in Francia: necessaria una migliore protezione delle vittime e dei loro figli e misure antiviolenza più efficaci

L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter