Indietro

La CEPEJ adotta un toolkit per rafforzare l’attuazione delle sue linee guida sulla mediazione

Commissione europea per l'efficacia della giustizia (CEPEJ) Strasburgo 13 luglio 2018
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
La CEPEJ adotta un toolkit per rafforzare l’attuazione delle sue linee guida sulla mediazione

In occasione della sua 30ª sessione plenaria, la CEPEJ ha completato l’elenco degli strumenti del Consiglio d’Europa in materia di mediazione, comprendenti in particolare una serie di Raccomandazioni (Raccomandazione (98) 1 sulla mediazione familiare, Raccomandazione (99) 19 sulla mediazione in ambito penale, Raccomandazione (2001) 9 sui modi alternativi di risoluzione delle controversie tra autorità amministrative e privati e Raccomandazione (2002) 10 sulla mediazione in materia civile) e le Linee guida della CEPEJ in materia di mediazione civile, familiare, penale e amministrativa, con l’adozione di una serie di strumenti concreti destinati ad aiutare gli Stati membri a diffondere l’uso della mediazione e a sostenere gli operatori della mediazione nella loro pratica quotidiana. Il toolkit per sviluppare la mediazione è uno strumento evolutivo ed adattabile ai diversi contesti nazionali e sarà progressivamente completato con nuovi strumenti. Due tra gli strumenti adottati sono il risultato di una fruttuosa collaborazione con l’Istituto internazionale di mediazione (IMI) e il Consiglio degli ordini forensi europei (CCBE).

La CEPEJ ha ugualmente confermato la roadmap del gruppo di lavoro sulla mediazione (CEPEJ-GT-MED), definita sulla base di un’indagine preliminare condotta da tale Gruppo di lavoro presso gli Stati membri del Consiglio sull’impatto delle linee guida della CEPEJ, al fine di determinare le misure che dovrebbero essere adottate per rafforzare l’uso delle procedure di mediazione.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter