Indietro

Dichiarazione di Timo Soini, Presidente del Comitato dei Ministri, sulla pena di morte in Bielorussia

Presidenza del Comitato dei Ministri Strasburgo 29 novembre 2018
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Timo Soini

Timo Soini

“Deploro fermamente le esecuzioni segnalate di Syamyon Berazhny e Ihar Hershankow in Bielorussia, che sono state condotte nonostante a ottobre 2018 il Comitato dei Ministri avesse chiesto con fermezza alle autorità bielorusse di stabilire una moratoria formale sulle esecuzioni come primo passo verso l’abolizione della pena di morte", ha sottolineato oggi Timo Soini, Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa e Ministro degli affari esteri della Finlandia, in una dichiarazione.

Nella stessa occasione, il Comitato dei Ministri, rappresentate dei 47 Stati membri, ha incoraggiato le autorità bielorusse ad applicare le pene alternative previste dalla legislazione penale della Bielorussia e a commutare le pene di morte che sono state imposte. "Il Consiglio d’Europa si oppone fermamente alla pena di morte in tutte le circostanze e si impegna con determinazione ad abolirla in tutto il mondo”, ha aggiunto il Ministro.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter