Indietro

Dichiarazione del Segretario generale sulla situazione riguardante il Mar d'Azov e lo Stretto di Kerch

Segretario generale Strasburgo 26 novembre 2018
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Dichiarazione del Segretario generale sulla situazione riguardante il Mar d'Azov e lo Stretto di Kerch

Il libero passaggio dello stretto di Kerch è garantito dall'accordo tra la Federazione russa e l'Ucraina in merito alla cooperazione sull'uso del Mar d’Azov e dello Stretto di Kerch, firmato nel 2003 ed entrato in vigore nel 2004.

Secondo tale accordo, il Mar d'Azov e lo Stretto di Kerch sono acque territoriali condivise. L'accordo deve essere rispettato. È fondamentale evitare un’ulteriore deterioramento della situazione attuale nella regione.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter