Indietro

La Segretaria generale preoccupata per l'intenzione di sciogliere "Memorial International" in Russia

Dichiarazione della Segretaria generale del Consiglio d'Europa Marija Pejčinović Burić
Segretaria generale Strasburgo 12 novembre 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
La Segretaria generale preoccupata per l'intenzione di sciogliere

Trovo deplorevole la notizia secondo cui l'Ufficio del Procuratore generale russo intende sciolgiere "Memorial International", una delle più antiche e rispettabili organizzazioni russe per i diritti umani, sulla base della cosiddetta legge sugli "agenti stranieri". Come il Consiglio d'Europa ha più volte ribadito, questa legge stigmatizza le ONG, i media e gli individui e ha avuto un impatto repressivo sulla società civile in Russia negli ultimi anni. Sfortunatamente, la Federazione russa non ha dato seguito ai ripetuti appelli del Consiglio d'Europa per abrogare la legislazione sugli agenti stranieri. La chiusura di "Memorial International" infliggerebbe un ulteriore colpo devastante alla società civile, pilastro essenziale di ogni democrazia. Esortiamo quindi l'Ufficio del Procuratore generale russo a riconsiderare questa mossa e ribadiamo la nostra disponibilità ad assistere le autorità russe nella revisione della legge sugli agenti stranieri in linea con la Convenzione europea dei diritti dell'uomo.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter