Indietro

Nuove linee guida sul pluralismo dei media e sulla trasparenza della proprietà dei media

Comitato dei Ministri Strasburgo 7 marzo 2018
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Nuove linee guida sul pluralismo dei media e sulla trasparenza della proprietà dei media

Il Consiglio d’Europa ha inviato ai suoi 47 Stati membri linee guida volte ad assisterli nella promozione del pluralismo dei media e della trasparenza della proprietà dei media.

In una Raccomandazione adottata oggi, il Comitato dei Ministri evidenzia che i progressi della tecnologia moderna hanno un profondo impatto sul funzionamento del settore mediatico e sul pluralismo dei media. Per affrontare questa sfida, la raccomandazione stabilisce un quadro completo di linee guida per la creazione di un ambiente mediatico pluralista, trasparente e partecipatorio, sia online che offline.

La raccomandazione definisce le condizioni essenziali da rispettare per migliorare il pluralismo dei media. Gli Stati sono incoraggiati a sviluppare strategie per aumentare la sostenibilità di una varietà di media, dai media di servizio pubblico, a quelli locali, minoritari, comunitari e transfrontalieri.

Gli Stati sono altresì incoraggiati a sostenere un giornalismo indipendente e investigativo di qualità, nel totale rispetto dell’autonomia editoriale e operativa dei media. La raccomandazione fornisce inoltre delle linee guida per assicurare la visibilità di contenuti eterogenei su una serie di piattaforme e aiutare a esporli al maggior numero di persone possibile attraverso programmi di alfabetizzazione mediatica.

Infine, la raccomandazione incoraggia gli Stati a sviluppare quadri normativi per promuovere la trasparenza della proprietà dei media.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter