Indietro

Migrazione e asilo: il Consiglio d’Europa vuole migliorare la protezione delle persone vulnerabili

Comitato dei Ministri Strasburgo 5 maggio 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Migrazione e asilo: il Consiglio d’Europa vuole migliorare la protezione delle persone vulnerabili

Il Comitato dei Ministri ha adottato un Piano d’azione sulla protezione delle persone vulnerabili nel contesto della migrazione e dell’asilo in Europa (2021-2025). “I migranti e i richiedenti asilo affrontano particolari sfide durante la pandemia del Covid-19, soprattutto in relazione all’accesso all’assistenza sanitaria e alla vaccinazione. Stiamo rafforzando la cooperazione tra gli Stati membri per proteggere le persone più vulnerabili”, ha dichiarato la Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić.

Il piano d’azione affronta le principali sfide e opportunità individuate a partire da quello precedente, incentrato sui minori e concluso nel 2019. Gli insegnamenti tratti dal precedente piano d’azione, insieme alle discussioni con gli Stati membri e all’interno del Consiglio d’Europa, hanno fatto emergere la necessità di un’azione e di un coordinamento maggiori su scala più ampia. La Corte europea dei diritti dell’uomo, i comitati direttivi e gli organismi di monitoraggio del Consiglio d’Europa hanno posto l’accento sulla protezione speciale che gli Stati devono garantire alle persone vulnerabili nel contesto di asilo e di migrazione. Nel nuovo piano d’azione, le “persone vulnerabili nel contesto di migrazione e di asilo” sono persone le cui necessità speciali vengono stabilite a seguito di una valutazione individuale della loro situazione e che hanno diritto a fare appello all’obbligo degli Stati di fornire una protezione e un’assistenza speciali.

“Questo piano d’azione propone una serie di misure di assistenza mirate, per consentire agli Stati membri del Consiglio d’Europa di potenziare la loro capacità di identificare e affrontare le vulnerabilità nel corso delle procedure di asilo e di migrazione, in relazione a condizioni di accoglienza adeguate, all’accesso alle informazioni, all'assistenza giuridica e alla giustizia. Il piano promuove inoltre il sostegno ai minori rifugiati nell’accesso all’istruzione, nonché ai giovani rifugiati in transizione verso l’età adulta”, ha dichiarato l’Ambasciatore Drahoslav Štefánek, Rappresentante speciale della Segretaria generale sulla migrazione e i rifugiati.


In che modo la tua salute viene tutelata dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo?
Qualche esempio su come la CEDU promuove l’accesso a un’adeguata assistenza sanitaria, la salvaguardia delle persone con problemi di salute mentale e molte altre questioni in questo campo.


Che cos’è la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU) e in che modo protegge te e la tua famiglia?


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter