Indietro

FIFA e Consiglio d’Europa per la promozione dei diritti umani

Segretario generale 10 gennaio 2017 Strasburgo
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Gianni Infantino e Thorbjørn Jagland

Gianni Infantino e Thorbjørn Jagland

Il Presidente della FIFA, Gianni Infantino, e il  Segretario generale, Thorbjørn Jagland, si sono incontrati oggi a Strasburgo per discutere su come promuovere al meglio i diritti umani nello sport.

All’incontro è seguito uno scambio di opinioni tra il Presidente della FIFA e il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa.

Jagland e Infantino hanno posto l’accento sull’importanza delle convenzioni sportive del Consiglio d'Europa per la protezione dei diritti umani nello sport, in particolare la convenzione contro il doping, la convenzione sulle partite truccate e la recente convenzione sulla sicurezza e i servizi in occasione di incontri calcistici.

“Mi sembra evidente che la FIFA e il Consiglio d’Europa perseguano molti obiettivi comuni. Una buona governance, il rispetto per i diritti umani e una posizione risoluta contro il doping, le partite truccate e la violenza sono una priorità assoluta per l'organo di regolamentazione del calcio mondiale”, ha dichiarato Infantino.

Thorbjørn Jagland ha affermato: “le nostre convenzioni sullo sport vanno oltre i confini dell’Europa e molti altri paesi hanno manifestato interesse ad aderirvi. Una più stretta cooperazione promuoverà il rispetto dei diritti umani in ambito sportivo sia in Europa che nel resto del mondo. Sono altresì compiaciuto del fatto che la FIFA voglia lavorare con noi in materia di governance. Il ruolo dello sport nelle nostre società, ad esempio per potenziare l’integrazione, non può essere sottovalutato. Una buona governance contribuirà a garantire che i benefici apportati dallo sport siano condivisi da tutti”.

Il Segretario generale Jagland e il Presidente della FIFA Infantino hanno concordato di iniziare a lavorare su un memorandum d’intesa tra la FIFA e il Consiglio d’Europa che illustri nel dettaglio i settori di cooperazione tra le due organizzazioni. Un memorandum d’intesa potrebbe essere pronto per la firma entro la fine del 2018.


L'agenda L'agenda
Strasburgo (Foyer del Comitato dei Ministri, ore 13:00) 17 gennaio

Cerimonia di consegna del Premio Raoul Wallenberg del Consiglio d’Europa

Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe su Twitter @coe su Twitter