Indietro

Cipro: lodevole il Codice etico giudiziario, ma il Parlamento necessita di un Codice di condotta per migliorare la lotta contro la corruzione

Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) Strasburgo 17 novembre 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Cipro: lodevole il Codice etico giudiziario, ma il Parlamento necessita di un Codice di condotta per migliorare la lotta contro la corruzione

Un nuovo rapporto su Cipro stilato dal Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) del Consiglio d’Europa sottolinea la necessità di adottare un Codice di condotta per i parlamentari per prevenire varie forme di corruzione e per affrontare questioni come i conflitti di interessi e le lobby. La dichiarazione patrimoniale dei parlamentari dovrebbe essere più completa e il controllo di tali dichiarazioni deve essere potenziato, osserva il GRECO.

La piena attuazione di tutte queste raccomandazioni è diventata “ancora più urgente” date le recenti e “gravi accuse di influenza indebita di terze parti su alcuni parlamentari”, si afferma nel rapporto, in riferimento alle recenti accuse riguardanti lo schema di vendita di passaporti attraverso il programma cipriota per l’acquisizione della cittadinanza mediante investimenti.

Il secondo rapporto di conformità del GRECO, pubblicato oggi con l'accordo delle autorità cipriote, valuta le misure adottate da Cipro per attuare 16 raccomandazioni del GRECO del 2016 relative alla prevenzione della corruzione tra parlamentari, giudici e pubblici ministeri.Il presente rapporto fa seguito a un primo rapporto di conformità pubblicato nel 2018.

Sebbene sia stato avviato un processo verso la semplificazione e il chiarimento delle entrate e degli indennizzi ricevuti dai parlamentari per l’esercizio del loro mandato, tale processo non è stato completato. Il GRECO nota che, dal suo rapporto di conformità iniziale, è stato preparato un progetto di Codice di condotta per i parlamentari, ma il parlamento lo sta ancora esaminando. Allo stesso tempo, diverse raccomandazioni chiave del GRECO per i parlamentari riguardanti i conflitti di interessi, i contatti con i lobbisti, la dichiarazione di doni e una formazione specifica contro la corruzione non sono state ancora attuate o rimangono parzialmente attuate.

Delle 16 raccomandazioni del 2016, sette sono state attuate completamente, sei rimangono parzialmente attuate e tre non sono state attuate. Il GRECO invita i capi della delegazione di Cipro a inviare ulteriori informazioni sull’attuazione delle raccomandazioni in sospeso entro e non oltre il 31 ottobre 2021. Il Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) è un organismo del Consiglio d’Europa che mira a migliorare la capacità dei suoi membri di combattere la corruzione monitorando la loro conformità alle norme anti-corruzione. Attualmente riunisce i 47 Stati membri del Consiglio d’Europa, la Bielorussia, il Kazakhstan e gli Stati Uniti d’America.


 Comunicato stampa 
Cipro: lodevole il Codice etico giudiziario, ma il Parlamento necessita di un Codice di condotta per migliorare la lotta contro la corruzione

 Il GRECO e Cipro 


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter