Indietro

Il Consiglio d’Europa fornisce raccomandazioni agli Stati membri sui diritti dei minori nell’ambiente digitale

Consiglio d’Europa Strasburgo 4 luglio 2018
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Shutterstock.com

Shutterstock.com

Il miglioramento del rispetto, della protezione e dell’adempimento dei diritti dei minori nell’ambiente digitale è al centro della nuova Raccomandazione adottata oggi dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. Basato sugli strumenti giuridici internazionali ed europei, il testo fornisce linee guida complete per l’azione da parte dei governi europei.

L’ambiente digitale influisce sulla vita dei minori in molti modi, creando opportunità e rischi per il loro benessere e per il godimento dei diritti umani. Si raccomanda ai governi di esaminare le loro legislazioni, politiche e pratiche per garantire che queste affrontino in modo adeguato la totalità dei diritti dei minori. Gli Stati dovrebbero inoltre assicurare che le aziende o altri partner principali ottemperino alle loro responsabilità rispetto ai diritti umani e vengano ritenuti responsabili in caso di abusi.

Uno scarso accesso all’ambiente digitale potrebbe incidere sulla capacità dei minori di esercitare appieno i loro diritti umani. Gli Stati dovrebbero garantire che i minori abbiano un accesso adeguato, sicuro e a costi ragionevoli ai dispositivi, alla connettività e ai contenuti specificamente rivolti ai minori; negli spazi pubblici dedicati, tale accesso dovrebbe essere gratuito. Tuttavia, occorrerebbe intraprendere misure specifiche per proteggere i bambini da un’esposizione precoce all’ambiente digitale.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter