Indietro

La Commissaria Mijatović esorta le autorità azere a rispettare la libertà di espressione, a migliorare l’accesso agli avvocati e a proteggere i diritti degli sfollati interni

Commissario per i diritti umani Strasburgo 11 dicembre 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
La Commissaria con dei bambini in un insediamento di sfollati interni nei vecchi dormitori dell’Università tecnica nel distretto di Yasamal a Baku, Azerbaigian

La Commissaria con dei bambini in un insediamento di sfollati interni nei vecchi dormitori dell’Università tecnica nel distretto di Yasamal a Baku, Azerbaigian

La Commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa, Dunja Mijatović, ha pubblicato oggi il rapporto sulla sua visita in Azerbaigian che include raccomandazioni su come garantire la libertà di espressione, aumentare il numero di avvocati e la qualità dell’assistenza giuridica nel paese e rafforzare l’autonomia degli sfollati interni.

La Commissaria esprime rammarico per il fatto che non siano stati compiuti progressi riguardo alla protezione della libertà di espressione. I giornalisti e gli attivisti sui social media che esprimono dissenso o critiche nei confronti delle autorità continuano a essere privati della loro libertà per diversi motivi, fondati su accuse poco credibili. La Commissaria chiede nuovamente alle autorità di rilasciare tutte le persone detenute a causa delle opinioni che hanno espresso e di attuare appieno diverse sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo relative a restrizioni arbitrarie della libertà di espressione.

La Commissaria esprime dubbi sulla legalità dei divieti di viaggiare imposti a decine di giornalisti, avvocati, attivisti politici e difensori dei diritti umani, sottolineando che le autorità devono astenersi dall’imporre divieti di viaggiare arbitrari o sproporzionati e revocare immediatamente quelli che sono in contraddizione con il diritto a lasciare il paese. La Commissaria raccomanda inoltre di depenalizzare la diffamazione e di fare in modo che la legislazione e la pratica relative alla libertà su Internet siano conformi alle norme europee.


Eventi Eventi
Seguici Seguici

       

Gallerie foto Gallerie foto
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter