Indietro

L’Azerbaigian ratifica la Convenzione per la protezione dei bambini contro la violenza sessuale

Consiglio d’Europa Strasburgo 19 Dicembre 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
L’Azerbaigian ratifica la Convenzione per la protezione dei bambini contro la violenza sessuale

L’Azerbaigian è il 46esimo Stato a ratificare la Convenzione per la protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali (“Convenzione di Lanzarote”). Oggi, il Rappresentante permanente dell’Azerbaigian presso il Consiglio d’Europa, l’Ambasciatore Fakhraddin Ismayilov, ha depositato lo strumento di ratifica in presenza di Gabriella Battaini-Dragoni, Vice Segretario generale del Consiglio d’Europa. La Convenzione entrerà in vigore in Azerbaigian il 1° aprile 2020.

La Vice Segretario generale Gabriella Battaini-Dragoni ha dichiarato: “L’abuso sessuale sui minori è uno dei più atroci atti criminali che, tristemente, è fin troppo comune in Europa. Accolgo con favore la ratifica della Convenzione di Lanzarote da parte dell’Azerbaigian e chiedo ad altri Stati di unirsi a questa causa”.

In Europa, un bambino di meno di 18 anni su cinque è vittima di violenza sessuale. La Convenzione di Lanzarote obbliga gli Stati a criminalizzare tutti i tipi di reato sessuale contro i minori, anche online, per proteggere le vittime e perseguire i responsabili. Chiede inoltre ai paesi di garantire che il termine di prescrizione per avviare i procedimenti relativi ai reati sessuali contro i minori prosegua per un periodo di tempo sufficiente a consentire l’effettivo inizio dei procedimenti dopo che la vittima avrà raggiunto la maggiore età.

Il Comitato degli Stati aderenti, Comitato di Lanzarote, monitora l’effettiva attuazione della Convenzione di Lanzarote da parte degli Stati. Le attività di monitoraggio sono organizzate in cicli tematici.


Seguici Seguici

       

Gallerie foto Gallerie foto
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter