Indietro

L’Armenia si unisce al Gruppo Pompidou, istanza del Consiglio d’Europa specializzata in politiche antidroga

Gruppo Pompidou Strasburgo 8 gennaio 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
L’Armenia si unisce al Gruppo Pompidou, istanza del Consiglio d’Europa specializzata in politiche antidroga

L’Armenia è ora il 40esimo membro del Gruppo di cooperazione in materia di lotta contro l’abuso e il traffico illecito di stupefacenti (Gruppo Pompidou). La decisione del suo governo ha effetto dal 1° gennaio 2020. Paruyr Hovhannisyan, Rappresentante permanente dell’Armenia presso il Consiglio d’Europa, ha inviato una lettera ufficiale al Segretario generale Marija Pejčinović Burić il 7 gennaio 2020.

Il Gruppo Pompidou è la piattaforma del Consiglio d’Europa per la cooperazione in materia di politiche antidroga, istituita nel 1971 su iniziativa dell’allora Presidente francese Georges Pompidou. Incoraggia un approccio equilibrato nella lotta contro il traffico e l’utilizzo illecito delle droghe, sostenendo la riduzione sia dell’offerta che della domanda. Il Gruppo Pompidou rappresenta un luogo di dibattito aperto e di scambio di esperienze tra gli Stati membri e, in quanto piattaforma scientifica e di innovazione basata su conoscenze comprovate, mette in correlazione le politiche, la ricerca e la pratica.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter