Indietro È tempo di porre fine all’uso dei mezzi di coercizione per i pazienti con disturbi mentali

Dunja Mijatović, Commissaria per i diritti umani

Dunja Mijatović, Commissaria per i diritti umani

Nel suo intervento al dibattito dell’Assemblea parlamentare sul tema “Porre fine all’uso dei mezzi di coercizione per i pazienti con disturbi mentali: necessità di un approccio basato sui diritti umani”, la Commissaria per i diritti umani, Dunja Mijatović, ha oggi pronunciato la seguente dichiarazione:

“È con grande piacere che mi rivolgo all’Assemblea parlamentare affrontando un tema che mi sta molto a cuore.

Vorrei iniziare congratulandomi per l’eccellente lavoro svolto dalla Relatrice per il rapporto che vi è stato presentato oggi. Sono pienamente d’accordo con i suoi risultati e le sue conclusioni, nonché con i contenuti del progetto di risoluzione e raccomandazione.

La mia esperienza come Commissaria per i diritti umani ha confermato tali risultati e il circolo vizioso causato dall’approccio in materia di salute mentale fondato sulla coercizione”.

Consultare anche:
L'Assemblea chiede di porre fine alle pratiche coercitive in materia di salute mentale

Sessione dell'Assemblea parlamentare Strasburgo 26 giugno 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
Eventi
27 February 2024 Strasbourg and online (Palais de l’Europe, 11am-1pm)

World NGO Day: Council of Europe Conference

Seguici

       

Gallerie foto
galleries link
Facebook
@coe_ita su Twitter