Indietro

L’anno scolastico inizia con una maggiore inclusione degli alunni rom in Romania e altrove

Consiglio d’Europa Bucarest 9 Settembre 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
L’anno scolastico inizia con una maggiore inclusione degli alunni rom in Romania e altrove

Il 9 settembre, la Direttrice generale della Democrazia presso il Consiglio d’Europa, Snežana Samardžić-Marković, ha inaugurato l’inizio del nuovo anno scolastico accanto al Presidente della Romania Klaus Iohannis con la visita alla scuola primaria e secondaria Ferdinando 1° a Bucarest, nel corso della quale hanno posto in risalto i risultati conseguiti fino ad oggi dal progetto congiunto Unione europea-Consiglio d’Europa “INSCHOOL” ovvero “Scuole inclusive: fare la differenza per i bambini rom”, condotto dal 2017 per migliorare la qualità dell’istruzione dei bambini rom.

Il progetto INSCHOOL, invece di concentrarsi sui "problemi" del bambino a scuola, pone al centro delle sue attività il sistema educativo, per renderlo maggiormente in grado di rispondere alle esigenze dei bambini rom, valorizzare le differenze e sostenere i loro sforzi di apprendimento. Per dare concretezza a tali iniziative, INSCHOOL fornisce un contributo all’attuazione di misure tangibili, quali l’organizzazione di workshop e la formazione dei docenti e del personale, affinché possano meglio soddisfare i bisogni degli allievi, compresi i bambini rom. INSCHOOL incoraggia tali politiche e tali pratiche educative globali non soltanto in Romania, ma anche nella Repubblica ceca, in Ungheria, in Slovacchia e nel Regno Unito.

Negli istituti scolastici partecipanti al progetto in Romania, ad esempio, tale programma ha consentito fino ad oggi di aumentare il numero di bambini rom scolarizzati, creare consigli di classe e forum per promuovere l’inclusione, istituire programmi per corsi di recupero e organizzare una formazione del personale insegnante in materia di inclusione, tra le altre iniziative. È attualmente in preparazione una seconda parte del programma.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter