Indietro

Polonia: il Gruppo anticorruzione chiede maggiore trasparenza e misure preventive per promuovere l’integrità nel governo centrale e nelle forze dell’ordine

Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) Strasburgo 28 gennaio 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Shutterstock.com

Shutterstock.com

Il Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) del Consiglio d’Europa afferma che una delle “massime priorità” per la Polonia è istituire un sistema per la nomina, la promozione e la revoca di tutti i dirigenti di alto livello nella polizia e nelle guardie di frontiera, basato su criteri obiettivi e meritocratici, nonché su procedure trasparenti.

Un rapporto pubblicato oggi, basato su una visita sul posto in Polonia effettuata lo scorso anno, osserva che “la polizia è stata diretta da tre diversi Comandati in capo in soli due anni e (…) che i cambiamenti nelle posizioni apicali della polizia sono stati particolarmente controversi”. Gli esperti ritengono che l’inadeguatezza delle remunerazioni contribuisca ad “aumentare le difficoltà” per la polizia e la guardia di frontiera ad attirare e mantenere “personale qualificato e motivato”. Ciò può inoltre causare “vulnerabilità di fronte alla corruzione” e spingere i funzionari a cercare altre fonti di reddito attraverso “lavori secondari che possono generare ulteriori rischi”, tra cui incompatibilità e relazioni problematiche con terze parti.

Gli esperti e gli accademici osservano un “persistente fenomeno di influenze politiche sulle attività di polizia” in Polonia e l’impatto negativo che ciò potrebbe esercitare. Gli esperti del GRECO hanno sentito da parte di diversi interlocutori preoccupazioni relative a una tendenza simile nella funzione pubblica polacca a seguito di recenti emendamenti alla Legge sulla funzione pubblica, adottata a gennaio 2016, dopo un processo accelerato e consultazioni inadeguate. Di conseguenza, tutti i funzionari di alto livello ora non rientrano nel campo di applicazione della Legge e vengono pertanto nominati e revocati in modo discrezionale.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter