Indietro

Giornata dei diritti umani, 10 dicembre 2019

Dichiarazione di David Zalkaliani, Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa e ministro degli Affari esteri della Georgia
Presidenza del Comitato dei Ministri Strasburgo 10 dicembre 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
David Zalkaliani

David Zalkaliani

Il 10 dicembre 1948, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo (UDHR). Questo documento innovativo ha stabilito elevati standard per la protezione universale dei diritti umani fondamentali e indivisibili, diventando così una conquista comune delle Nazioni

Due anni dopo, nel 1950, la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU) fu redatta dal Consiglio d'Europa, di recente creazione: un'organizzazione volta alla protezione incondizionata dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Basandosi sui principi dell'UDHR, la CEDU ha istituito non solo un eccezionale sistema normativo, ma anche un efficace strumento convenzionale: la Corte europea dei diritti dell'uomo dà accesso alle centinaia di milioni di persone presenti in Europa per la salvaguardia dei loro diritti umani.

In qualità di Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa, vorrei rendere un particolare omaggio alla Giornata dei diritti umani e a tutti coloro che nel corso della storia hanno contribuito ai risultati che oggi tanto apprezziamo. Consentitemi di sottolineare in particolare che, attraverso le priorità della Presidenza georgiana, cercheremo di affrontare le questioni relative ai diritti umani concentrandoci sui progressi compiuti e sulle sfide che ci attendono.


Eventi Eventi
Seguici Seguici

       

Gallerie foto Gallerie foto
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter