Indietro

Protezione dei dati relativi alla salute: nuove linee guida

Comitato dei Ministri Strasburgo 28 marzo 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Shutterstock.com

Shutterstock.com

Il Consiglio d’Europa ha pubblicato una serie di linee guida per i suoi 47 Stati membri, esortandoli a garantire, nel diritto e nella pratica, che l’elaborazione dei dati relativi alla salute avvenga nel pieno rispetto dei diritti umani, in particolare del diritto alla privacy e alla protezione dei dati.

Con lo sviluppo di nuovi strumenti tecnologici nel settore sanitario, il volume dei dati elaborati è aumentato in modo esponenziale determinando la necessità di definire delle regole per gli amministratori e i professionisti di questo settore.

In una Raccomandazione, che si applica sia al settore pubblico che a quello privato, il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa chiede ai governi di trasmettere tali linee guida ai sistemi di assistenza sanitaria e ai soggetti che elaborano i dati relativi alla salute, in particolare agli operatori sanitari e ai responsabili della protezione dei dati.

La Raccomandazione contiene un insieme di principi da osservare per garantire la protezione dei dati relativi alla salute. Questi principi tengono conto delle novità introdotte dalla Convenzione aggiornata del Consiglio d’Europa relativa alla protezione dei dati, nota come “Convenzione 108+”, aperta alla firma nell’ottobre 2018.


Seguici Seguici

       

Gallerie foto Gallerie foto
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter