Indietro

I 30 anni del CPT: conferenza sulle garanzie contro gli abusi nelle prime ore dell’arresto o del fermo di polizia

Comitato europeo per la prevenzione della tortura Strasburgo 4 novembre 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
I 30 anni del CPT: conferenza sulle garanzie contro gli abusi nelle prime ore dell’arresto o del fermo di polizia

Il Comitato europeo per la prevenzione della tortura (CPT) organizzerà una conferenza a Strasburgo il 4 novembre per segnare il suo 30° anniversario. Tale conferenza riguarderà l’attuazione di garanzie contro gli abusi nelle prime ore dell’arresto o del fermo di polizia, momento in cui il rischio di maltrattamenti è più elevato, ed è organizzata in cooperazione con l’Associazione per la prevenzione della tortura.

Tale evento riunirà membri del CPT, esperti in materia di diritti umani e rappresentanti degli organi nazionali di prevenzione della tortura. La prevenzione della tortura da parte degli agenti di polizia e altre forme di maltrattamenti costituivano una delle tematiche affrontate dal CPT nel suo rapporto annuale per il 2018.

La conferenza sarà seguita da una cerimonia a cui parteciperanno Marija Pejčinović Burić, Segretario generale del Consiglio d'Europa, l’Ambasciatore Jean-Baptiste Mattei, rappresentante della Presidenza francese del Comitato dei Ministri, la Presidente dell'Assemblea parlamentare, Liliane Maury Pasquier, il Presidente della Corte europea dei diritti dell'uomo, Linos-Alexandre Sicilianos, la Commissaria per i diritti umani, Dunja Mijatović, il Presidente del CPT, Mykola Gnatovskyy, la Presidente della Conferenza delle OING, Anna Rurka e la Presidente dell’Associazione per la prevenzione della tortura, Martine Brunschwig-Graf.

Il CPT è stato istituito ai sensi di una Convenzione del Consiglio d'Europa, la Convenzione europea per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani e degradanti, entrata in vigore nel 1989 e ratificata da tutti e 47 gli Stati membri del Consiglio d'Europa.

Negli ultimi tre decenni, il CPT ha organizzato 451 visite negli Stati membri per valutare il modo in cui le persone private della libertà sono trattate in luoghi come carceri, centri di detenzione per minori, commissariati di polizia, centri di permanenza temporanea per stranieri, ospedali psichiatrici, centri di assistenza sociale, ecc. Fino a ottobre 2019, il CPT ha pubblicato 405 rapporti sui suoi risultati e raccomandazioni.

La conferenza inizierà alle ore 14:00 e si concluderà alle 17:30 (Emiciclo, Palais de l’Europe). La cerimonia inizierà alle 18:00 e si concluderà alle 19:30.

L’evento sarà trasmesso in diretta sul sito del CPT.


L'agenda L'agenda
Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter