Indietro

Il Congresso chiede alla Turchia di rispettare la decisione degli elettori nelle elezioni locali del 31 marzo

Congresso dei poteri locali e regionali Strasburgo 12 April 2019
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Seggio elettorale ad Ankara, Turchia

Seggio elettorale ad Ankara, Turchia

In reazione alle informazioni ricevute dalla Turchia secondo le quali i rappresentanti eletti nel sud-est del paese non sarebbero stati nominati sindaci nonostante la loro vittoria alle elezioni locali del 31 marzo, Anders Knape, Presidente del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa, ha sottolineato l’importanza di rispettare la decisione degli elettori.

“Come dichiarato dal Congresso dopo l’osservazione delle elezioni locali, le scelte e le decisioni democratiche del popolo, unico sovrano negli Stati membri del Consiglio d’Europa, devono essere rispettate appieno. L’attuazione della volontà degli elettori è una priorità assoluta nei sistemi democratici”, ha dichiarato Knape.

“Chiediamo alle autorità turche di concludere quanto prima le procedure per stabilire i risultati definitivi delle elezioni locali a Istanbul e, più in generale, di attuare le decisioni prese dagli elettori. I rappresentanti locali eletti il 31 marzo devono essere in grado di esercitare il proprio mandato liberamente e in conformità con i principi della Carta europea dell’autonomia locale del Congresso. Questo implica inoltre risorse appropriate e condizioni eque per i sindaci appena eletti nei comuni, indipendentemente dal partito politico per il quale si sono candidati”, ha concluso il Presidente del Congresso.


Seguici Seguici

       

Galleria fotografica Galleria fotografica
galleries link
Facebook Facebook
@coe_ita su Twitter @coe_ita su Twitter