Back

Segretaria generale: la completa ripresa dell’Ucraina deve essere sostenuta dalla buona governance e dai valori europei

Segretaria generale Strasburgo 5 luglio 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
© KEYSTONE/EDA/Michael Buholzer

© KEYSTONE/EDA/Michael Buholzer

“La ripresa dell’Ucraina, nel suo significato più profondo, richiede una buona governance, dei valori europei che la sostengono e una sicurezza democratica come base di una pace duratura, affinché la stabilità, la prosperità e il progresso possano radicarsi”, ha affermato la Segretaria generale del Consiglio d’Europa Marija Pejčinović Burić alla Ukraine Recovery Conference a Lugano (Svizzera).

Ha inoltre ribadito che il Consiglio d’Europa resta al fianco del governo e del popolo del suo Stato membro, l’Ucraina, di fronte all’aggressione della Russia. “Il Consiglio d’Europa sta aiutando l’Ucraina, anche mediante il sostegno alle aspirazioni del paese di entrare a far parte dell’Unione europea”, ha sottolineato Marija Pejčinović Burić.

Tra le attività condotte dall’Organizzazione per sostenere il paese figurano la consulenza fornita al Procuratore generale ucraino in merito alle indagini sulle gravi violazioni dei diritti umani durante la guerra in corso, l’adeguamento del Piano d’azione congiunto per l’Ucraina e un pacchetto di misure di un valore di 50 milioni di euro per la resilienza, la ripresa e la ricostruzione del paese, da attuare quanto prima, oltre al significativo sostegno fornito dalla Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB). “La ripresa dell’Ucraina sarà una ripresa europea e il Consiglio d’Europa sarò orgoglioso di farne parte”, ha concluso la Segretaria generale.


 Discorso della Segretaria generale


Events Events
follow us follow us

       

Galleries Galleries
galleries link
Facebook Facebook
@coe on Twitter @coe on Twitter