Back

Confinamento COVID-19: gli Stati devono rafforzare la protezione dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, dichiara il Comitato di Lanzarote

Consiglio d'Europa Strasburgo 7 aprile 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Confinamento COVID-19: gli Stati devono rafforzare la protezione dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, dichiara il Comitato di Lanzarote

Per troppi ragazze e ragazzi, le rigide misure di confinamento legate al COVID-19 rischiano di aumentare la vulnerabilità alla violenza, compresi gli abusi sessuali e lo sfruttamento. Gli Stati membri del Consiglio d’Europa devono pertanto rafforzare la protezione dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, offline e online, anche attraverso la condivisione delle informazioni sulle linee telefoniche di assistenza e altri servizi di assistenza accessibili da parte dei minori e degli adulti.

“In un contesto in cui sempre più paesi adottano misure di confinamento, è tragico constatare che molti minori, in particolare minori in condizione di vulnerabilità a causa di una disabilità mentale o fisica o in una situazione di dipendenza, sono intrappolati con i loro aggressori, che sia in casa, in strutture di accoglienza extrafamiliari, in campi profughi precari o in luoghi dove sono privati della loro libertà”, hanno sottolineato in una dichiarazione pubblicata oggi George Nikolaidis e Christel De Craim, Presidente e Vice Presidente del Comitato di Lanzarote che monitora l’attuazione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla protezione dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali. “Gli Stati contraenti devono garantire che il confinamento di tutti i minori avvenga in ambienti sicuri”.

“Inoltre, a causa delle misure di confinamento, i minori passano sempre più tempo su Internet e dipendono dai social media per rimanere in contatto con i loro amici, per esprimere i loro sentimenti, per studiare e per distrarsi. Come evidenziato da EUROPOL, gli autori di reati sessuali stanno sfruttando questa situazione e sempre più minori sono suscettibili di essere manipolati online e di diventare vittime di estorsione sessuale, cyberbullismo o altre forme di sfruttamento sessuale facilitate dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. È essenziale aumentare la consapevolezza anche rispetto a questi maggiori rischi online”, hanno dichiarato Nikolaidis e De Craim.

Hanno inoltre sottolineato che è estremamente importante che i servizi di assistenza telefonica e le linee dirette siano conosciute dai minori e da tutte le persone in generale e che siano disponibili 24 ore su 24, anche attraverso piattaforme online. “Poiché la pandemia da COVID-19 sta influenzando anche la capacità di questi servizi di rispondere alla crescente domanda, gli Stati contraenti dovrebbero garantire che dispongano di sufficienti risorse umane e apparecchiature, in modo da poter rispondere a tutte le richieste di assistenza”, hanno sottolineato i vertici del Comitato di Lanzarote.

Inoltre, i genitori e le persone che si occupano dei minori e che con loro condividono il confinamento devono essere aiutati ad affrontare le loro emozioni e i loro comportamenti in questa situazione di emergenza e a proteggere i loro figli contro ogni forma di violenza. Il Consiglio d’Europa ha elaborato e raccolto una serie di documenti di sensibilizzazione disponibili in molte lingue in una pagina web dedicata, incentrati non solo sull’individuazione e sulla segnalazione di violenze contro i minori, ma anche su temi quali il modo di parlare ai minori del COVID-19, la gestione del tempo che si passa di fronte a uno schermo durante l’emergenza, la ricerca di contenuti online di qualità per i minori, la conciliazione tra il lavoro e l’istruzione a distanza, l’assistenza agli adolescenti durante il periodo di confinamento e il modo di garantire la sicurezza dei minori online in un momento di distanziamento sociale.


Comunicato stampa
Confinamento COVID-19: gli Stati devono rafforzare la protezione dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, dichiara il Comitato di Lanzarote


follow us follow us

       

Galleries Galleries
galleries link
Facebook Facebook
@coe on Twitter @coe on Twitter