Back

Liberi di creare, creare per essere liberi”: mostra digitale sulla libertà artistica

Consiglio d'Europa Strasburgo 8 dicembre 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Liberi di creare, creare per essere liberi”: mostra digitale sulla libertà artistica

Nel mondo di oggi, la libertà di espressione affronta pressioni crescenti e lo stesso vale per la libertà di espressione artistica. L’emergenza COVID-19 ha colpito gravemente gli artisti e il settore culturale e creativo e, allo stesso tempo, ha resto ancora più evidente l’importanza delle arti e della cultura che contribuiscono all’inclusione, alla connessione e all’ispirazione continue delle persone. L’emergenza sanitaria ha inoltre spinto gli artisti a esplorare nuovi percorsi della loro creatività e a cercare nuovi strumenti per raggiungere il pubblico, compreso quello virtuale. È in questo spirito che, alla fine del 2020, il Comitato direttivo per la Cultura, il Patrimonio e il Paesaggio del Consiglio d’Europa ha ideato un concept per una mostra digitale, “Liberi di creare, creare per essere liberi”.

“Artisti, mobilità artistica e libertà artistica sono risorse strategiche per la società, capaci di aiutare a superare la frammentazione e ad affrontare le sfide globali di oggi”, ha dichiarato il Vice Segretario generale Bjørn Berge, presentando i progressi del progetto della mostra digitale. La mostra poggia sull’eredità delle mostre artistiche del Consiglio d’Europa e offre un nuovo punto di vista e un mezzo innovativo per comunicare i valori dell’Organizzazione. Fa seguito al “Manifesto sulla libertà di espressione dell’arte e della cultura nell’era digitale”, lanciato dal Comitato direttivo.

Germania, Polonia, Serbia e Azerbaigian hanno già fornito le loro opere d’arte in formato digitale per la mostra che sarà disponibile su un sito web artistico dedicato. Diversi altri Stati del Consiglio d’Europa stanno preparando i loro contributi e stanno selezionando le opere d’arte. Obiettivo della mostra è includere tutti gli Stati membri del Consiglio d’Europa. "La nostra ambizione è che tutti gli Stati membri espongano le loro opere selezionate, rispecchiando il ruolo essenziale della libertà artistica in una società democratica, e che la mostra si sviluppi in modo sostenibile fino a diventare un archivio vivo che presenta lo stato della libertà artistica in Europa nel XXI secolo”, ha aggiunto Berge.


 Maggiori informazioni

 Materiale informativo


Events Events
follow us follow us

       

Galleries Galleries
galleries link
Facebook Facebook
@coe on Twitter @coe on Twitter