Back

Il Comitato dei Ministri, fortemente preoccupato per la situazione nell’est dell’Ucraina, esprime pieno sostegno all’incontro del Gruppo di contatto di Ginevra

Comitato dei Ministri
Strasburgo 16/04/2014
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Il Comitato dei Ministri, fortemente preoccupato per la situazione nell’est dell’Ucraina, esprime pieno sostegno all’incontro del Gruppo di contatto di Ginevra

Gli Stati membri del Consiglio d’Europa hanno espresso oggi il loro pieno sostegno all’incontro quadripartito del Gruppo di contatto che si terrà a Ginevra il 17 aprile 2014 e hanno ribadito il loro impegno verso una risoluzione pacifica delle controversie e il rispetto del diritto internazionale, dell’integrità territoriale, dell’unità, della sovranità e dell’indipendenza dell’Ucraina.

Delegati dei Ministri, esprimendo forte preoccupazione per i recenti atti di violenza e per l’occupazione di edifici amministrativi nell’est dell’Ucraina, hanno chiesto a tutti i partiti di intraprendere urgentemente azioni per placare le tensioni e di avviare immediatamente il dialogo per una risoluzione pacifica e negoziata.

I Delegati hanno evidenziato l’importanza di una preparazione onnicomprensiva di libere elezioni presidenziali, pianificate per il 25 maggio 2014, e hanno chiesto la partecipazione di tutte le forze politiche ucraine.

I Delegati hanno riaffermato il loro sostegno alle iniziative intraprese dalle autorità ucraine volte a consolidare il funzionamento delle istituzioni democratiche, della tutela dei diritti umani e dello stato di diritto e hanno accolto con favore i recenti contatti con il Consiglio d’Europa.

I Delegati dei Ministri hanno accolto con favore il primo incontro del Gruppo internazionale di esperti sulle indagini in Ucraina del 9-11 aprile 2014 e la visita della Commissione di Venezia in Ucraina del 15 aprile 2014 al fine di fornire assistenza per le riforme, in particolar modo quelle riguardanti la Costituzione.

Testo integrale della decisione