Il bilancio totale del Consiglio d'Europa per l'anno 2018 ammonta a € 446 474 200.

Dal 2012, il Consiglio d'Europa ha adottato il Programma e Bilancio biennale.
 


Al giorno d’oggi, l’Europa deve affrontare numerose sfide vertiginose, con l’onda senza precedenti di migranti e rifugiati in continuo arrivo, la persistente minaccia del terrorismo nei nostri Stati membri – e l’espansione del populismo che troppo spesso si alimenta di questi fenomeni. Per questo motivo, la fiducia nelle nostre istituzioni politiche rischia di sgretolarsi. Rilevare queste sfide sarà la nostra priorità nel corso del prossimo biennio.

Thorbjørn Jagland
Segretario generale

 

Provenienza dei finanziamenti

Il bilancio è principalmente finanziato dai contributi degli Stati membri. I contributi nazionali vengono calcolati sulla base della popolazione e del prodotto interno lordo di ogni Stato. I grandi contribuenti (Francia, Germania, Italia, Federazione russa e Regno Unito) contribuiscono al bilancio ordinario con lo stesso tasso. Gli Stati possono inoltre offrire contributi volontari per sostenere finanziariamente il programma di lavoro del Consiglio d'Europa. I programmi congiunti con L'Unione europea consentono all'Organizzazione di potenziare il suo impatto e la sua capacità operativa.

Utilizzo dei finanziamenti

I finanziamenti vengono utilizzati per l'attuazione del Programma, strutturato sulla base di tre pilastri tematici: diritti umani (che comprende la Corte europea dei diritti dell'uomo), Stato di diritto e democrazia e un pilastro supplementare che raggruppa gli organi dirigenziali, i servizi generali e altre linee di spese comuni. Il Programma e Bilancio per il 2018-2019 comprende 26 programmi operativi che ricoprono il settore intergovernativo, le istituzioni, gli accordi parziali e i meccanismi indipendenti.

Adozione del Programma e Bilancio

Il Programma e Bilancio è proposto dal Segretario Generale e approvato dal Comitato dei Ministri. Il Programma è approvato per due anni mentre il Bilancio su base annuale (il secondo esercizio viene approvato a titolo provvisorio).

Quote di finanziamento
 

Quote di finanziamento

Bilancio ordinario per pilastro
 

Bilancio ordinario per pilastro

Cifre fondamentali Cifre fondamentali

Bilancio TOTALE 2018:

406,7 milioni €
 

Bilancio ordinario:

244,5 milioni €
 

Accordi parziali e altro:

162,2 milioni €
 

Entrate fuori bilancio 2017:

60 milioni €
 

Programmi congiunti in corso con l'Unione europea (pluriennali):

124 milioni €
 

Stati membri:

47
 

Accordi parziali/allargati:

13
 

funzionari con:

Più di 2.500

(basati principalmente a Strasburgo)
 

Presenza esterna:

17 uffici esterni

4 uffici di collegamento

 

Auditing indipendente della gestione finanziaria dell'Organizzazione effettuato da parte di un revisore esterno (2008-2013: Corte dei Conti, Francia – 2014-2019: NIK, Polonia). Il bilancio è conforme alle norme IPSAS, auditing senza riserve dal 2007.

Una definizione di bilancio basata sui risultati è stata scelta come metodo di programmazione e definizione del bilancio per misurare la performance e per una maggiore responsabilizzazione.