Indietro

Giornata internazionale dei diritti umani – Dichiarazione di Luigi Di Maio, Ministro degli Affari esteri italiano

Presidenza del Comitato dei Ministri Strasburgo 10 dicembre 2021
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Giornata internazionale dei diritti umani – Dichiarazione di Luigi Di Maio, Ministro degli Affari esteri italiano

“Oggi celebriamo la Giornata internazionale dei diritti umani. Il rispetto dei diritti umani ha compiuto notevoli progressi dall’adozione della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo nel 1948. Il Consiglio d’Europa e la Corte europea dei diritti dell’uomo hanno svolto un ruolo determinante nel proteggere i diritti umani di ogni persona e nel garantire che tutte le persone possano vivere con dignità.

La Presidenza italiana del Comitato dei Ministri ritiene che la protezione dei diritti umani e delle libertà fondamentali sia alla base stessa dei valori comuni europei. È essenziale che le sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo vengano attuate, assicurando così l’efficacia del sistema di supervisione, che costituisce una delle peculiarità del Consiglio d’Europa.

I diritti sociali, allo stesso modo, rappresentano un aspetto essenziale della costruzione europea e dei principi su cui si fonda l’Europa. È nostra intenzione contribuire agli attuali sforzi comuni volti a rafforzare il sistema della Carta sociale europea, semplificandone le procedure di controllo e favorendo un dialogo più regolare con i governi. Durante la sua Presidenza, l'Italia auspica di ottenere risultati tangibili a tale riguardo.

La nostra Presidenza si è posta, in particolar modo, la priorità di proteggere e promuovere i diritti fondamentali delle donne e i diritti dei minori, due gruppi particolarmente colpiti dall’emergenza del coronavirus. Ci concentreremo sulla prevenzione della violenza nei confronti delle donne e della violenza domestica. La Convenzione di Istanbul è al centro di questo lavoro e continueremo a promuoverne la ratifica da parte di tutti gli Stati membri.

Il Consiglio d’Europa e i suoi Stati membri devono inoltre collaborare per affrontare le nuove sfide emergenti in materia di diritti umani, come quelle associate all’intelligenza artificiale, nell’interesse dei cittadini europei, comprese le generazioni future”.


 Dichiarazione di Luigi Di Maio, Ministro degli Affari esteri italiano e Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, in occasione della Giornata internazionale dei diritti umani (10 dicembre 2021)