Indietro

Porre i minori al centro dell'attenzione

Comité des Ministres Bruxelles 9-10 dicembre 2014
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
© Shutterstock

© Shutterstock

Nell’ambito delle celebrazioni del 25 ° anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, le autorità belghe, in collaborazione con la Divisione per i diritti dei minori del Consiglio d'Europa, organizzano una conferenza europea incentrata sull’ "interesse superiore del minore". La conferenza, di due giorni, si terrà a Bruxelles il 9 e il 10 dicembre 2014.

L’incontro esplorerà e tratterà le sfide che spettano alla classe dirigente per l'attuazione di questo complesso concetto e presterà particolare attenzione all’interesse superiore del minore nelle questioni familiari.

I destinatari della conferenza sono i responsabili politici e operativi coinvolti nelle decisioni che hanno un impatto sulla vita dei minori. Potranno prendere parte ai lavori due invitati per ogni Stato membro del Consiglio d'Europa. Il numero totale dei partecipanti è stimato a 140 persone.

La storia ha dimostrato ampiamente che i tempi di crisi economica, finanziaria, sociale e ambientale non sono benefici per i minori e compromettono la difesa e lo sviluppo dei loro interessi. I minori devono quindi essere più che mai al centro delle preoccupazioni dei decisori politici. La Convenzione prevede che "in tutte le decisioni relative ai minori, di competenza delle istituzioni pubbliche o private di assistenza sociale, dei tribunali, delle autorità amministrative o degli organi legislativi, l'interesse superiore del minore deve essere una considerazione preminente". Porre l'interesse superiore del minore sull’agenda di una conferenza europea è il modo in cui le autorità belghe hanno scelto di mettere il minore al centro dei propri interessi.

Una delle sfide principali è quella di mobilitare i decisori politici intorno al concetto d’interesse superiore del minore affinché ne possano fare una considerazione primaria nelle loro decisioni quotidiane. I giudici, gli operatori nel campo psico-medico e sociale, gli insegnanti e altri professionisti che lavorano con bambini e minori devono poter disporre degli strumenti necessari per valutare e determinare l'interesse superiore del minore. Per raggiungere tale obiettivo, le autorità belghe hanno scelto di promuovere maggiormente e sviluppare la normativa che regola questo concetto, le norme etiche che ne derivano e le norme procedurali che l’accompagnano.

Per scoprire il programma completo della conferenza, visitare il sito web: bestinterestsofthechild.be

Christel De Craim: Christel.DeCraim@just.fgov.be

Malvina Govaert: malvina.govaert@cfwb.be

Joost Van Haelst: joost.vanhaelst@cjsm.vlaanderen.be