Indietro

La Convenzione culturale europea compie 60 anni

Strasburgo , 

Il 19 dicembre 2014, la Convenzione culturale europea, che è all'origine di tutto il lavoro del Consiglio d'Europa nel campo della cultura e dell'istruzione, compirà 60 anni.

Per commemorare questo strumento istitutivo, la Presidenza belga del Consiglio d'Europa ha iscritto all’ordine del giorno una conferenza di alto livello che offrirà l'occasione di riflettere sulle grandi conquiste che hanno segnato questi 60 anni, ma soprattutto di pianificare il futuro riflettendo sulle sfide a medio e lungo termine che devono essere affrontate dal Consiglio e dai suoi Stati membri nel campo dell’istruzione, il tema principale scelto per questa ricorrenza.

La conferenza che si terrà a Bruxelles, presso il Palais d’Egmont, in presenza di oltre 300 persone provenienti da 50 paesi, si svolgerà sotto forma di una tavola rotonda moderata dal Prof. Jan De Groof (Collegio d'Europa - Bruges / Università di Tilburg). Parteciperanno all’incontro: Mirela Kumbaro Furxhi, Ministro della Cultura dell’Albania, Gabriella Battaini Dragoni, Vice Segretario generale del Consiglio d'Europa, Xavier Prats Monné, Direttore Generale Istruzione e Cultura della Commissione Europea, Jindrich Fryč, Vice Presidente del Comitato direttivo per le politiche e le prassi educative del Consiglio d'Europa, ed Elisabeth Gehrke, Presidente dell'Unione europea degli Studenti (ESU).

Il tema della conferenza sarà introdotto da Jorge Sampaio, ex Presidente del Portogallo (1996-2006) e Alto rappresentante delle Nazioni Unite per l'Alleanza delle Civiltà (2007-2013), Presidente della Piattaforma globale per gli studenti siriani.

 
Prenderà parte all’evento anche Hilde Crévits, Vice Ministro-Presidente del Governo fiammingo e Ministro fiammingo dell'istruzione, che aprirà la conferenza, in presenza di Gabriella Battaini-Dragoni, di un rappresentante della Commissione europea, e di Joëlle Milquet, Vice Presidente della Federazione Vallonia Bruxelles,  Ministro per l’Istruzione, la Cultura e l’infanzia che pronuncerà il discorso di chiusura.

A margine della conferenza, il Belgio organizzerà, il 18 dicembre, una riunione informale del Comitato direttivo per le politiche e le prassi educative del Consiglio d'Europa. I partecipanti assisteranno, in serata, ad un dibattito organizzato al Centro d’arte BOZAR sui legami tra cultura e istruzione.